Caos Forza Italia, la Corvino attacca il suo partito per la scelta dei candidati

La coordinatrice del movimento femminile potrebbe autosospendersi dal partito

Elisabetta Corvino

Elisabetta Corvino, ex consigliere comunale di Casal di Principe e coordinatrice del movimento femminile di Forza Italia nella provincia di Caserta attacca, senza mezzi termini il suo partito dopo il caso scoppiato in seguito all’ufficializzazione delle liste di candidati per le prossime elezioni del 4 marzo.

“Il collegio Aversa-Casal di Principe dimenticato, saccheggiato e poi dimenticato. Non avevo intenzione di candidarmi, ma rivendico il diritto del mio territorio ad avere i propri rappresentanti. Mi oppongo alla vergognosa prassi elettorale di imporre dall'altro i nomi delle persone che devono decidere per noi in Parlamento, persone che non hanno sofferto per le nostre ferite, che non hanno lottato per la nostra gente, persone che non hanno nulla a che vedere con la nostra storia. Rivendico quel pezzo di sovranità popolare che ci hanno sottratto e che pure ci appartiene. Sono un dirigente provinciale di Forza Italia e non sto lì solo per fare la bella statuina, ma per partecipare ai processi decisionali in forza dei sentimenti e delle competenze che ritengo di possedere e il coordinamento regionale aveva il dovere di consultarmi. La vergogna consumata nel mio collegio è una sconfitta per tutti”.

L’ipotesi è che la Corvino possa autosospendersi dal partito.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento