Puc, Ztl e centro storico: i candidati sindaci si confrontano con Confindustria

I due Golia, Stabile e Romano faccia a faccia sui programmi. Assente La Vedova

I candidati sindaci che si sono confrontati ad Aversa

Si è svolto martedì sera il confronto tra candidati sindaci ad Aversa organizzato da Confindustria Caserta per conoscere le idee degli aspiranti sindaci (era assente Teresa La Vedova di Potere al Popolo) sul Piano urbanistico comunale (Puc), Recupero Centro Storico, Tribunale e Maddalena, Zona a traffico limitato, Spazio ed edifici pubblici. 

Alfonso Golia: "Sul Puc abbiamo l'onere di dare un chiaro indirizzo e lo faremo subito in consiglio comunale. Anche per evitare il commissariamento. Aversa e' una città di servizi, ma ciò ha reso la città invivibile perché non sono stati realizzati servizi a supporto. Non permetteremo ulteriori edificazioni, abbiamo bisogno di più verde. Per il Piano di Recupero del Centro Storico immagino che debba essere immaginata una premialita' per quegli imprenditori che scelgono tecniche costruttive che permettano di rispettare l'ecosistema. Sulla Ztl bisogna pensare di allargarla sostenendo il commercio".

Gianluca Golia: "Sul Puc dobbiamo dare un indirizzo politico equilibrato: preservare quello che già c'è sul tessuto cittadino, senza esagerare ma, al contempo, senza demonizzare una sana imprenditoria che può dare qualcosa alla città. Il centro storico è stato bistrattato, ci sono degli obbrobri che non ci dovrebbero essere. Bisogna partire da una regolarizzazione anche visiva. Se ci sono stati degli abusi bisogna intervenire con fermezza e ragione. Sul tribunale vorrei iniziare cambiando il nome (la stessa proposta è stata avanzata anche da Alfonso Golia, nda) ed ottimizzare gli spazi al servizio della struttura. Sulla Maddalena bisogna aprire un dialogo serio con la Regione".

Giuseppe Stabile: “Dobbiamo evitare il commissariamento del Puc e dobbiamo realizzare un piano che permetta ad Aversa di essere la guida di tutto l’agro aversano. Un Puc senza consumo di suolo ma che vada ad investire sul recupero del patrimonio edilizio già esistente, sia pubbliche che private. Oggi l’idea strategica è quella della Eco Città e noi non dobbiamo farci trovare impreparati”. 

Roberto Romano (Movimento 5 Stelle). "Io da figlio di commercianti dico sulla Zona a traffico limitato c'è bisogno di un po' di serenità. Quella di oggi è una strada chiusa al traffico. La Ztl non è una questione di smog, per quello servirebbe una sezione distaccata dell’Arpac. Noi immaginiamo una Ztl animata con iniziative a basso costo, con zone di parcheggio a sosta lunga con servizi di navette a costi agevolati per studenti. A cui va aggiunto il patto per la Movida affinché tutti possano divertirsi dando risposte anche ai residenti”. 

Potrebbe interessarti

  • I 10 ristoranti dove si mangia il miglior pesce a Caserta

  • Bevanda disintossicante e sgonfiante: la ricetta per ridurre il girovita

  • Stirare d'estate è una tortura? Ecco come evitare il ferro da stiro e avere abiti perfetti

  • Caiazzo diventa set per la fiction ‘Un posto al sole’ I FOTO

I più letti della settimana

  • Sparatoria nel bar, ferito un uomo vestito da militare: è grave in ospedale | FOTO

  • Tenta strage con l’auto alla stazione e ferisce 2 donne casertane I FOTO

  • La 14enne accusa: "Mi hanno costretta ad andare da don Michele"

  • Agguato con la pistola contro tre persone, arrestato dopo il blitz in casa

  • 3 ARRESTI Pizzo alla ditta di caffè, in manette fedelissimo di Iovine

  • Schianto sull'Asse Mediano, muore motocicilista

Torna su
CasertaNews è in caricamento