ELEZIONI Nel centrosinistra si apre l’idea di un dialogo per battere Petrella

L’unico modo per giocarsi la partita al ballottaggio è quella di unire le forze. Ma si dovranno superare gli attriti

Nicola Oliva e Peppe Scialla sono stati divisi da poche decine di voti

Tanti candidati sindaci, troppi per sperare di chiudere la partita al primo turno. Ma il voto di domenica ha dimostrato che a Castel Volturno il centrodestra è nettamente l’avversario da battere. Luigi Petrella di Fratelli d’Italia ha raccolto il 40% delle preferenze, che non gli sono bastate per indossare la fascia tricolore, ma che hanno tracciato un solco con gli altri candidati. In particolare con quelli di estrazione di centrosinistra, Peppe Scialla e Nicola Oliva, che si sono giocati una partita apertissima per raggiungere la seconda posizione, quella utile per partecipare al ballottaggio del 9 giugno. Alla fine la meglio l’ha avuta Oliva per poche decine di voti, ma è chiaro che adesso si dovrà tentare un dialogo tra le parti, unica strada possibile per sperare una rimonta che, comunque, ad oggi, appare difficile. I due candidati sindaco, comunque, faranno parte del prossimo consiglio comunale così come il civico Gerardo Parente e Guido Schiavulli del Movimento 5 Stelle. Con loro ci saranno anche Pasquale Marrandino di Fratelli d’Italia (il più votato con 437 voti) ed Antonio Luise i Forza Italia (276 preferenze). Per gli altri, invece, si dovrà aspettare il ballottaggio. In caso di vittoria di Petrella, infatti, entrerebbero in consiglio comunale anche Francesca Luongo (254), Flavio Iovene e Veronica Sara Sperlongano (202) di Fratelli d’Italia, Rocco Ambrosone (242) e Giulio Natale (223) di Forza Italia, Giuseppe Daria (125) e Cristina D’Ausilio (121) della Lega e Vincenzo Riccardo di Rinascita per Litorale Domizio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I Casalesi comandano ancora". La Dia ricostruisce la mappa dei clan nel casertano | FOTO

  • Uccide uccelli di specie protetta, sequestrato fucile e animali a cacciatore | FOTO

  • Pandora falsi venduti nel Tarì, scoperto il deposito: sequestrati 2860 gioielli

  • Avete sete dopo aver mangiato la pizza? Ecco i 3 motivi per cui accade

  • Riesce a non pagare 10mila euro di pedaggio autostradale con un trucco

  • Violento incendio in 3 depositi: fiamme altissime, la nube invade le case | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento