ELEZIONI Rebus liste, in centinaia per la corsa al Consiglio: i nomi ufficiali e le trattative

Un "millennials" con Alfonso Golia; la moglie di D'Amore e la figlia di Perri con Peppe Stabile. Ecco tutti i rumors a 5 giorni dalla presentazione

Federica Turco, Mariano Scuotri e Lucia Perri

È cominciato il count-down. Sabato (finalmente) si conosceranno ufficialmente i candidati sindaco e le liste a supporto per le elezioni amministrative di Aversa. Da martedì ci sarà lo sprint finale per l’ultimazione delle liste, la definizione delle coalizioni e dei candidati sindaco. Potrebbe esserci ancora qualche colpo di scena.

Al momento l’unica coalizione definita è quella di centrosinistra. Alfonso Golia è stato il primo candidato sindaco ad essere ufficializzato. Con lui scenderanno in campo Pasquale Fiorenzano, segretario provinciale del Giovani Democratici, Marco Girone, che con Villano sindaco ha maturato la prima candidatura. E poi posto agli uscenti Elena Caterino e Carmine Palmiero. Nella coalizione del candidato sindaco di centrosinistra c’è spazio a tanti giovani e volti nuovi tra cui il millennial Mariano Scuotri.

Da un Golia, all’altro. Gianluca Golia nei giorni delle festività pasquali ha lavorato tanto per la coalizione. La Lega ha già reso noto alcuni dei nomi che scenderanno in campo. In tanti temono l’adesione in ‘zona Cesarini’ di Nicla Virgilio in tandem con Francesco Baldi. L'imprenditore normanno è un candidato forte e può contare sul sostegno di Elia Barbato. Ma non solo. Cirolano anche attorno alla Lega i nomi di ‘vecchie conoscenze’ del consiglio comunale come Imma Lama e Luigi Menditto.

In casa Forza Aversa si sta lavorando sodo per completare la lista. Al momento il coordinatore Dino Carratù può contare su una quindicina di nomi. Tra questi ci sono Augusto Bisceglia, Francesco di Palma, Danila de Cristofaro, Daniele Sbano, Massimo Palazzo. Restano a disposizione della lista Federico Pitocchi (figlio di Gennaro, ex dirigente degli uffici tecnici di Aversa, Teverola, Marano e tanti altri comuni). Con Noi Aversani sono confermati gli uscenti Federica Turco e Francesco Sagliocco. Accanto a loro scenderanno in campo Rossella Di Grazia che nella scorsa campagna elettorale è stata candidata in una delle liste di Enrico De Cristofaro. Ancora non ha sciolto la riserva Salvino Cella. L'attuale presidente dell’Ipab Moretti ed ex consigliere comunale non ha deciso se scendere in campo personalmente, come nel 2012, o attraverso un proprio candidato, come nel 2016.

Work in progress per Mimmo Palmieri che non ha una sua lista e non ha ancora deciso in quale coalizione schierarsi. Stessa situazione per Imma dello Iacono che però ha una decina di nomi di persone che sarebbero pronte a scendere in campo con lei tra cui Pietro Giglio, fratello dell’ex consigliere comunale Adolfo. Dello Iacono starebbe vagliando se unire le forze con Alfonso Oliva, così come richiesto dall’europarlamentare Nicola Caputo. Il candidato del Pd, infatti, al momento non avrebbe ancora dato alcun nome da schierare nella coalizione di Alfonso Golia pur avendo messo in contatto alcuni suoi sostenitori con Enrico de Cristofaro ed Alfonso Oliva. Ma l’ex assessore alla Cultura dell’amministrazione comunale sfiduciata ha scelto di scendere in campo accanto a Giuseppe Stabile. Con lui ci sarà Clotilde Criscuolo, moglie di Mariano d’Amore che nella scorsa tornata elettorale provò a candidarsi a sindaco ma non venne eletto nemmeno in Consiglio Comunale; Lucia Perri, figlia del primario di pediatria Mimmo, Tonino Di Santo, ex dirigente dell’ufficio tecnico comunale; il consigliere comunale uscente Giovanni Innocenti e Ninì Migliaccio che ha svolto un ruolo strategicamente importante nella composizione della coalizione. Grazie alla parentela con Stefano Caldoro, ha messo, sin dall’inizio, in contatto Giuseppe Stabile con i vertici di Forza Italia che vogliono a tutti i costi l’ex presidente del consiglio comunale dell’era Sagliocco come candidato sindaco per il centrodestra.

Hanno dato l’ok ma sono pronti alla fuga qualora Enrico De Cristofaro dovesse restare presentare una coalizione debole Stefano di Grazia, Renato Oliva e Raffaele de Gaetano. E poi c’è il caso Marika De Angelis. L'ex assessore all’Ambiente ha dato l’ok per candidarsi in una delle liste a sostegno di Enrico de Cristofaro. Il marito Rino Orabona, però, sarebbe dialongando per un posto in una delle liste di Peppe Stabile.

Potrebbe interessarti

  • Maschera rigenerante per capelli secchi e crespi: la ricetta della nonna

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

  • Quanto tempo bisogna aspettare per fare il bagno dopo aver mangiato?

I più letti della settimana

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Un impero da 300 milioni di euro sequestrato all'imprenditore in odore di camorra

  • Pentito non attendibile, dissequestrato l'impero milionario dell'imprenditore calzaturiero

  • Tragedia sulla provinciale: muore motociclista

  • Arrestato il cassiere dei Casalesi: smantellato il business dei cartelloni pubblicitari

  • Rolex e Pandora falsi, arrestato orafo del Tarì

Torna su
CasertaNews è in caricamento