Scoppia la pace tra Bosco e Mirra: sotterrata l'ascia di guerra

Torna il sereno dopo le tensioni dei mesi scorsi

Il sindaco Antonio Mirra e Luigi Bosco

A seguito degli ultimi avvenimenti politici, il gruppo dirigente di Campania Libera della sezione di Santa Maria Capua Vetere rappresentato da Giuseppe Avenia, Nicola Bovienzo, Francesco Fabozzi, Sergio Grillo, Gustavo Pugliese ed Enzo Domenico Spina, ritiene doveroso chiarire la propria posizione rispetto all'amministrazione comunale.

A tal proposito, si rende noto che il gruppo, "unitamente al coordinatore provinciale Luigi Bosco, è concorde nel rispettare il mandato elettorale ricevuto dai sammaritani nel 2016, e, pertanto, Campania Libera continuerà ad essere vicina al sindaco Antonio Mirra e alla sua maggioranza politica. Proprio in virtù di tali determinazioni, i rappresentanti del movimento politico hanno incontrato il primo cittadino rinnovandogli piena fiducia e rispetto del lavoro svolto nella prima metà della consiliatura dalla maggioranza e si è reso disponibile, per il prosieguo, ad una rinnovata e più incisiva collaborazione all’azione amministrativa nell’interesse esclusivo della città, consapevoli che, attraverso questa produttiva collaborazione tra le parti, si possa dare un contributo serio e concreto al fine di migliorare Santa Maria Capua Vetere".

Il sindaco, in coerenza con quanto più volte dichiarato pubblicamente, ha rinnovato "la fiducia al movimento politico Campania Libera, ribadendo l’impegno e la piena disponibilità al prosieguo del rapporto di collaborazione politico avviato nel 2016, che sarà in grado certamente di dare un ulteriore contributo in questa consiliatura e nuova linfa all'amministrazione, anche grazie alla rinnovata sinergia con il consigliere regionale Bosco, soprattutto nei settori afferenti proprio alla commissione di cui lo stesso è vicepresidente".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento