ELEZIONI Diana 'fa fuori' tre candidati per il codice etico

La coalizione del candidato sindaco ha stilato il regolamento che disciplina la formulazione delle liste

Cesare Diana

Un codice etico che verrà seguito nella formulazione delle liste dei candidati da presentare alle prossime elezioni. È il documento adottato dalla coalizione del candidato sindaco di Castel Volturno Cesare Diana nella serata di ieri dopo una riunione tra i movimenti che appoggiano il consigliere comunale uscente.

In base al codice, per diverse ragioni e motivazioni, non potranno trovare posto nelle liste della coalizione gli ex consiglieri come Alfonso Iovine, Carmine Brancaccio (anche perché è già candidato Raffaele Brancaccio), Pasquale Marrandino (troppa e continua la vicinanza all’amministrazione Russo, anche se mai candidato).

“La regola che si vuole seguire – spiega Diana - è quella della definitiva rottura col passato, all’insegna della trasparenza e dell’innovazione politica. L’obiettivo è vincere per bene amministrare, e non vincere a tutti i costi, per ridare normalità, serenità e certezza del futuro a Castel Volturno, con una amministrazione competente, trasparente ed onesta”.

Potrebbe interessarti

  • Un casertano ai mondiali dei parrucchieri a Parigi

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

  • Menopausa: ecco i consigli per viverla con serenità

I più letti della settimana

  • Pentiti ed arresti non hanno scalfito i Casalesi. Ecco la nuova mappa dei clan nel casertano I FOTO

  • Colpo da 'Zara', fermata dai carabinieri con mille euro in vestiti

  • Lutto a Caserta, muore avvocato

  • Trovato morto dalla moglie sotto il porticato di casa

  • Camion 'casertano' si schianta in autostrada e perde il carico | LE FOTO

  • Muore sul campo da calcetto stroncato da un malore

Torna su
CasertaNews è in caricamento