Elezioni, spunta il "terzo incomodo" per la fascia tricolore

Il professore Cutillo lancia la sfida a Tatone e Bruno per la carica di sindaco

Antonio Cutillo

Ecco il terzo candidato sindaco di Casaluce: dopo l’assessore uscente Antonio Tatone, e il consigliere comunale di opposizione Pasquale Bruno, scende in campo anche il professor Antonio Cutillo che lancia la sua lista civica ‘Uniti per Cambiare’.

Cutillo ha lanciato più di un anno fa la sua associazione politica, che ha già una sede a Casaluce, e si attendeva la sua candidatura da ormai settimane. Dopo gli ultimi incontri e “all’esito di una serie di valutazioni e riflessioni”, Cutillo si candida a sindaco perché “per amministrare oggi Casaluce, con il senso di confusione che pervade la cittadinanza e la crisi che dura ormai da anni, ci vuole responsabilità e, onorato della scelta e della stima di tanti miei concittadini che vedono in me la giusta sintesi politica per imprimere una radicale svolta alla nostra realtà cittadina, ho ritenuto doveroso, in linea con i principi in cui ho sempre creduto, di non sottrarmi a questa particolare responsabilità cui sono stato chiamato”.

Cutillo, che sottolinea di non essere un politico navigato, vuole “voltare pagina” e “valorizzare Casaluce e i suoi abitanti”. E tra gli obiettivi del gruppo politico “fatto di trasparenza d’intenti e onestà di azione” c’è la ferma volontà di “risollevare Casaluce dal degrado, urbano e sociale in cui attualmente versa, attraverso una politica vera, non speculativa, a misura del cittadino e per il cittadino, nel costante dialogo e confronto con il cittadino”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento