Pd-Velardi, sfida a colpi di "comunicazione"

La crisi in Comune tra manifesti e messaggi vocali

La crisi tra il sindaco Velardi ed il Pd

La strategia del sindaco di Marcianise Antonello Velardi è chiara: dimostrare che quello che porterà alla rottura nelle prossime settimane non sono i temi delle tasse bensì "altre questioni", legate più a vicende politiche, come i rappresentati in giunta ed anche la rimodulazione di alcuni uffici.

E così oggi la sfida tra il sindaco ed il Partito democratici si è manifestata a pieno. Perché mentre i Democrat facevano affiggere per la città un manifesto in cui spiegavano che i motivi della rottura col testo della maggioranza erano legati all'aumento delle tasse ed alla volontà di esternalizzare il sevizio di riscossione, il sindaco ha inviato il messaggio a tutti i cittadini col servizio pre registrato in cui annunciava che gli aumenti non ci stanno.

Una mossa fatta dopo l'annuncio di sabato sul Diario (dopo un silenzio, sulle vicende politiche, di oltre un mese) che mira proprio a stanare i consiglieri del Partito democratici. Coi quali i rapporti sono ormai ai minimi storici e coi quali appare seriamente difficile pensare di poter ricucire lo strappo, anche se qualche contatto è ancora in essere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

Torna su
CasertaNews è in caricamento