Crisi in maggioranza, il Pd non è convinto e spedisce un ‘messaggio’ al sindaco

Documento ‘personale’ coi dubbi sul bilancio. Velardi traballa ancora

Il sindaco Antonello Velardi

La partita in maggioranza ancora non è chiusa. Anzi. Il Partito democratico di Marcianise, dopo aver riflettuto per tutta la settimana sullo schema di bilancio che è stato approvato in giunta, non sembra ancora essere convinto dei numeri.

Soprattutto i consiglieri democrat non hanno accolto di buon grado la scelta del sindaco Antonello Velardi di non tagliare i ‘super esperti’ ed i comandi così come era stato chiesto nell’ultimo documento firmato dopo il consiglio comunale di dieci giorni fa, quando il Pd decise di accogliere la richiesta del sindaco di rinviare la discussione sugli allegati di bilancio, aprendo la possibilità di un’intesa.

Quei famosi ‘generali’ che il Pd non gradisce e di cui, secondo il loro pensiero, il Comune potrebbe fare a meno. Risparmiando soldi e potendo spalmare le somme sui servizi che sono stati tagliati dopo aver annullato l’aumento dell’Imu. Qui il ragionamento, però, diventa complicato, anche perché, da quello che trapela, rinunciare a comandi e super esperti con contratti in essere non è ‘roba semplice, e si rischierebbe di mettere l’Ente a rischio di ricorsi e richieste di risarcimento. La partita a scacchi è tutta ancora da giocare.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento