Il sindaco difende Zannini e scarica De Cristofaro: "Ha sbagliato"

La polemica dopo l'addio al gruppo dei Moderati in Provincia

Il sindaco Anacleto Colombiano

La decisione del consigliere comunale e provinciale, nonché comunale di San Marcellino, Luigi De Cristofaro di dimettersi dal gruppo dei ‘Moderati’, espressione del consigliere regionale di Mondragone Giovanni Zannini, per passare al ‘Gruppo Misto’ ha mandato su tutte le furie il primo cittadino sanmarcellinese Anacleto Colombiano che si è scagliato contro De Cristofaro difendendo, a spada tratta, il consigliere Zannini.

Il sindaco ha sottolineato che “il consigliere provinciale ha commesso l’ennesimo errore – dice – perché De Cristofaro deve ricordare che è stato eletto grazie al sostegno dell’amministrazione Colombiano. Prima di prendere questa decisione avrebbe fatto bene a chiamare il gruppo comunale di San Marcellino che lo ha votato per condividere la scelta. Stiamo parlando di politica, di cose serie”. E quindi la difesa del consigliere Zannini “che non perde nessun pezzo perché a San Marcellino l’onorevole Zannini si rafforza ancora di più. Stiamo parlando di un politico e un uomo serie e leale che sta dando tanto alla nostra comunità. E noi siamo un popolo che non dimentica”. De Cristofaro prova a difendere chiedendo al sindaco di poter “rendere pubblico in consiglio comunale (che si terrà domani, 16 marzo) le motivazioni che mi hanno spinto a prendere questa decisione”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento