Consultazioni coi consiglieri poi la svolta: il sindaco riflette sulle dimissioni

Ore febbrili in maggioranza dopo la nuova crisi tra accuse e veleni

Il sindaco di Capua Edoardo Centore

Sono ore febbrili (di nuovo) quelle che si stanno vivendo nella maggioranza amministrativa di Capua guidata dal sindaco Edoardo Centore che sta vivendo la terza crisi ufficiale della sua esperienza in meno di tre anni. Ed in queste ore sono tutti in attesa delle decisioni del primo cittadino che si ritrova con una giunta monca (mancano due assessori su cinque) e deve fare i conti con le richieste di alcuni consiglieri comunali (che vorrebbero indicare loro nomi per gli assessorati vacanti) che lo stesso Centore non ha mancato di definire “ricatti”.

Un termine che ha aperto numerose polemiche ed ha dato adito a nuovi attacchi. Come quello arrivato dal gruppo di Capua 3 Luglio: “Le parole dallo stesso utilizzate sono gravissime e non dovrebbero consentire marce indietro. Quando però si fanno certe affermazioni bisognerebbe avere l'accortezza di non sparare nel mucchio, anche per rispetto verso coloro che con lui sono stati sempre corretti e leali. Come Capua 3 luglio abbiamo avuto col sindaco alti e bassi, ma quello che avevamo da dirgli glielo abbiamo detto sempre de visu. Noi la poltrona l'abbiamo lasciata quando, dopo soli tre mesi, ci era parso chiaro che la sua totale rigidità a comprendere le dinamiche politiche da un lato e la immaturità di una maggioranza più attenta al piccolo cabotaggio che a fare massa critica dall'altro, non avrebbero portato a nulla di buono. E se la consigliera ex Capua 3 luglio avesse seguito il gruppo che l'ha fatta eleggere, forse si sarebbero create le condizioni per un epilogo diverso. Un appello doveroso al sindaco: se gli sta veramente a cuore il bene di Capua, faccia i nomi. Li faccia anche per cercare di evitare che i "ricattatori" vengano nuovamente eletti alle prossime elezioni, semmai nello schieramento avverso”.

Intanto il sindaco sta decidendo se dimettersi o meno e dovrebbe farlo nelle prossime 48 ore anche perché c’è un altro consiglio comunale convocato per venerdì (in seconda convocazione per lunedì). La decisione verrà presa dopo consultazioni coi singoli consiglieri nel corso delle quali Centore spera di capire ufficialmente chi è al suo fianco o meno e, soprattutto, chi è disposto a dargli ancora fiducia, permettendogli di nominare altri due assessori tecnici per andare avanti nella legislatura.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento