Elezioni. Ecco i primi 11 candidati di Santagata. Il patto Moretti-Di Luise 'inguaia' Aquilante

L'accordo tra Gricignano Attiva ed Osservatorio politico è già chiuso

Di Luise, Moretti ed Aquilante: in tre si giocano la candidatura a sindaco

Inizia ad ‘accendersi’ la campagna elettorale a Gricignano di Aversa. L’ultima novità, in ordine di tempo, riguarda l’accordo, studiato a tavolino, tra il Partito democratico e GIM (Gricignano in Movimento). Perché studiato a tavolino? La spiegazione è presto data. Il ‘patto di ferro’ tra il  sindaco uscente Andrea Moretti, e GIM, rappresentato da Gianluca Di Luise, è sicuramente un ‘colpo basso’ nei confronti di Andrea Aquilante, attuale vicesindaco, che sta provando a costruire una sua ‘squadra’ a ritmo di #sipuòfare.

Ma entriamo nel dettaglio: Aquilante oggi ha una forza politica abbastanza importante, basti pensare che ha ottenuto il sostegno totale di 4 associazioni presenti sul territorio come ‘Insieme’, ‘Libera’, ‘Comitato Donne’ e ‘Settimo Miglio’ e quindi questa sua forza iniziava a dare ‘fastidio’. Partito democratico e GIM da sole sarebbero rimaste praticamente un gradino sotto il gruppo di Aquilante e quindi cosa fare? Fondersi, perché, si sa, l’unione fa la forza. La politica? Beh, quella può anche non essere presa in considerazione. Oggi è normale che un sindaco e un ex consigliere di opposizione stiano dalla stessa parte.

Ma quali possono essere i possibili scenari? Partiamo dall’accordo tra Moretti e Di Luise. Sembrerebbe che il Pd abbia promesso a Di Luise di essere il candidato sindaco ma (sempre secondo alcuni) alla fine sarà sempre Moretti a presentarsi come leader della lista civica. Questa sarà una decisione che arriverà, sicuramente, a pochi giorni dalla presentazione delle liste.

E Aquilante? Potrebbe decidere di correre da solo con la sua ‘Si può fare’ oppure decidere di sostenere adesso questo gruppo politico con Moretti e Di Luise, ma in questo caso avrebbe un ruolo di comprimario. Anche per il vicesindaco una scelta difficile. Ed è per questo che prima abbiamo parlato di ‘colpo basso’. Un’altra persona che potrebbe spostare gli equilibri è Alfonso Buonanno che oggi è indipendente e deve decidere con chi scendere in campo. In tutto questo marasma si ritrova un minimo di tranquillità e di chiarezza in Gricignano Attiva, che ha stretto un accordo con Osservatorio Politico, con candidato sindaco Vincenzo Santagata. Ci sono infatti già 11 papabili candidati consiglieri che escono da entrambi i gruppi. Per Gricignano Attiva ci sono Vittorio Lettieri, Maria Rosaria D’Agostino, Michelina D’Aniello, Maddalena Liccardiello, Raffaele Russo (figlio dell’ex assessore) e Gaetano Luigi Spinelli. Per ‘Osservatorio Politico’ invece ci sono Giuseppe Diretto, Pasquale Dello Maggio, Errico Della Gatta, Filomena Iuliano e Andrea Barbato. Mancano 5 candidati, e il gruppo si dice “aperto alle altre forze politiche presenti sul territorio”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento