Brancaccio al Pd: "Da solo non va lontano, torniamo a fare il centrosinistra"

Il coordinatore provinciale dei Socialisti 'chiama' Emiddio Cimmino

Il coordinatore provinciale del Psi Francesco Brancaccio

“Il Pd da solo non va da nessuna parte, le elezioni in Abruzzo non hanno fatto altro che darci una ulteriore conferma”. E’ il pensiero del coordinatore provinciale del Partito socialista di Caserta Francesco Brancaccio che chiama in causa il neo segretario provinciale dei Democrat Emiddio Cimmino e la presidente dell’assemblea Camilla Sgambato: “Il voto di domenica è un nuovo segnale, che non dobbiamo sottovalutare - spiega Brancaccio- Si rompono gli schemi classici della politica e serve una nuova visione riformista per frenare questa ondata populista, sovranista ed anti Europa. Inoltre le elezioni regionali abruzzesi confermano che lo squalo Salvini sta sbranando il Movimento 5 Stelle. A questo punto o iniziamo, da adesso, ad organizzarci come centrosinistra o saremo in difficoltà per le elezioni europee ed anche per le future regionali del 2020. Bisogna subito riaprire un tavolo interpartitico in ogni provincia”.

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • ADDIO GIANCARLO Fissati i funerali del tabaccaio casertano

  • "Preghiamo insieme per Giovanni ed Ilenia", gli amici si ritrovano in ospedale

  • Un generale dei carabinieri nel Comune guidato dal commissario

Torna su
CasertaNews è in caricamento