Bosco: “Basta col civismo”. Dopo le Europee può tornare nel Pd

Il consigliere regionale: “La decisione dopo un confronto in Campania Libera”

Il consigliere regionale Luigi Bosco

“Dopo 8 anni di civismo ed una lunga riflessione, credo sia arrivato il momento di tornare a credere nei partiti”. L’annuncio del consigliere regionale di Campania Libera Luigi Bosco apre nuovi scenari, molto interessanti, su quello che potrà accadere nei prossimi mesi nel centrosinistra. Bosco, fedelissimo del governatore VIncenzo De Luca, ha annunciato: “Nelle prossime ore incontrerò i dirigenti locali e provinciali di Campania Libera al fine di avviare un serrato confronto sul tema, che si svilupperà sino alle amministrative”.

L’ipotesi che sta prendendo corpo nelle ultime ore è che Bosco dopo il voto di maggio (oltre le amministrative si voterà anche per le Europee) potrebbe decidere di tornare nel Partito democratico. Una scelta che, naturalmente, potrebbe spostare diversi equilibri all’interno dei Democrat, anche in ottica elezioni regionali 2020. Se fosse confermata l’ipotesi, infatti, il Pd si ritroverebbe con tre consiglieri regionali uscenti (oltre Bosco anche Gennaro Oliviero e Stefano Graziano) da dover confermare alla prossima tornata elettorale. A quel punto, dunque, gli spazi si restringerebbero per gli altri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento