ELEZIONI Nessun apparentamento ufficiale per Villano e Gaudino

Tosti si mantiene equidistante: "I nostri elettori votino secondo coscienza"

Andrea Villano e Vincenzo Gaudino

Niente accordi ufficiali: al ballottaggio di Orta di Atella sarà sfida tra Andrea Villano e Vincenzo Gaudino, con Vincenzo Tosti che prova ad essere equidistante da ambo le parti. Anche se il leader della coalizione formata da Città Visibile, DeMa e Diversamente Ortesi aveva avuto un primo approccio con Villano che però si è chiuso con un nulla di fatto.

Tosti ha sottolineato che “la nostra campagna elettorale si è chiusa il 10 giugno. Già siamo concentrati sul nostro lavoro di opposizione che si dovrà fare in consiglio comunale. Ai nostri elettori chiedo di informarsi sui programmi e di votare secondo coscienza”.

A tenere banco ad Orta di Atella ci sono due argomenti in particolare: il faccia a faccia e la questione del premio di maggioranza. Sul dibattito pubblico chiesto da Gaudino per martedì non è ancora arrivata una risposta di Villano che però potrebbe anche accettare e decidere di scendere in piazza e parlare alla popolazione. Anche magari per spiegare che “il premio di maggioranza per noi non è un problema visto che in caso di vittoria ci sarà concesso ugualmente mentre in caso di sconfitta siamo già pronti a ricorrere al Tar perché siamo convintissimi di quanto già affermato in questi ultimi giorni e cioè che abbiamo già vinto al primo turno”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento