ELEZIONI Branco-Di Rienzo, avanti senza accordi. I 5 Stelle hanno la 'doppia chance'

Nessun apparentamento ufficiale in vista del ballottaggio di domenica prossima

Luca Branco e Angelo Di Rienzo

Il termine ultimo è trascorso senza scossoni dell’ultim’ora: Luca Branco ed Angelo Di Rienzo si giocheranno la partita del ballottaggio senza apparentamenti ufficiali con le altre coalizione sconfitte al primo turno. Del resto era una ipotesi facilmente auspicabile visto che il Movimento 5 Stelle (nonostante alcune polemiche per gli incontri del candidato sindaco Roberto Caiazzo) non fa accordi ufficiali per statuto e che le liste dell’altro candidato sindaco, Roberto Barresi, avevano raccolto pochissime preferenze già al primo turno. Certo, però, non è mancata una proposta ufficiale, come quella di Di Rienzo che ha annunciato di voler cedere la presidenza del consiglio ai 5 Stelle in caso di vittoria. Un tentativo per cercare di portare dalla sua pare almeno Caiazzo visto che in caso di vittoria di Branco i 5 Stelle vedrebbero entrare in consiglio comunale anche un altro consigliere. "Per quanto riguarda i 5 stelle - ha affermato Di Rienzo - bisogna prendere atto del dato oggettivo e cioè che il movimento costituisce oggi la forza politica che ha riscosso più consensi  e bisogna quindi confrontarsi con loro con spirito collaborativo e fattivo. Come presa d’atto di questo consenso che viene dal popolo, in caso fossi eletto sindaco, chiederei al candidato sindaco Roberto Caiazzo di assumere l’incarico di Presidente del Consiglio Comunale che è carica di garanzia super partes. Non è Captatio benevolentiae, ma un atto di rispetto per la volontà popolare. Continueremo nei prossimi giorni a spiegare alla gente la nostra volontà di discontinuità e cambiamento, i nostri programmi, fiduciosi che le persone capiscono che da questa parte non ci sono interessi di parte, conflitti d’interesse, ma solo la volontà di migliorare questa città".

I CONSIGLIERI GIA’ ELETTI 

Dopo il primo turno, infatti, risultano già eletti un consigliere a testa per Partito democratico (Luigi Di Monaco), Insieme per Capua (Pietro Caruso), Capua nel Cuore (Marisa Giacobone), Capua Bene Comune (Gianluca D’Agresti), Lega (Anna Vegliante), Siamo Capua (Rosaria Nocerino), Forza Italia (Melina Ragozzino) oltre al candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Roberto Caiazzo ed al candidato sindaco perdente al ballottaggio.

SE VINCE LUCA BRANCO

In caso di vittoria del centrosinistra al ballottaggio, entrerebbero un altro consigliere a testa per Partito democratico (Patrizia Aversano Stabile), Insieme per Capua (Savino Mingione), Capua nel Cuore (Ludovico Prezioso) e Capua Bene Comune Pasquale Frattasi), con Capua 3 Luglio che recupererebbe addirittura due eletti (Michele Giugno, Luigi Sperino). Il Movimento 5 Stelle conquisterebbe anche il secondo posto in consiglio comunale (Margherita Russo) ai danni delle liste di Di Renzo.

SE VINCE ANGELO DI RIENZO

In caso di vittoria del centrodestra la Lega porterebbe a casa altri 3 consiglieri (Francesco Cembalo, Antonio Morlando, Antonio Minoja), così come Siamo Capua (Anna Maria Fusco, Fabio Buglione, Vincenzo Medugno). Un altro consigliere scatterebbe anche per Forza Italia (Antonio Izzo).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Poligono di tiro sequestrato dai carabinieri | FOTO

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento