Abusivismo di necessit, Romano: Bene incontro con delegazione cittadini

Villa Literno - Portare al'attenzione del legislatore regionale le diverse problematiche legate al vasto fenomeno dell'abusivismo di necessità per trovare laddove possibile soluzioni condivise volte a garantire il diritto alla casa nel rispetto...

Portare al'attenzione del legislatore regionale le diverse problematiche legate al vasto fenomeno dell'abusivismo di necessità per trovare laddove possibile soluzioni condivise volte a garantire il diritto alla casa nel rispetto delle norme di sicurezza e conformità di costruzione nelle zone sismiche. E' stato questo l'obbiettivo dell'incontro promosso oggi dal capogruppo del Pdl del Consiglio Regionale della Campania Paolo Romano con una delegazione di cittadini di San Cipriano e Villa Literno. Un incontro al quale hanno preso parte, oltre a Romano, il vice presidente del Consiglio Regionale Gennaro Mucciolo, il presidente della Commissione Urbanistica Pasquale Sommese, i capigruppo Vito Nocera (Prc), Gennaro Oliviero (Sdi) e Tonino Scala (SL) ed il consigliere Luciano Passariello (Pdl).
"Si è trattato - ha spiegato il capogruppo del Pdl Paolo Romano - di un incontro assolutamente proficuo che è intanto servito a portare all'attenzione del legislatore regionale una realtà complessa e delicata, un fenomeno sociale di proporzioni vastissimo, frutto di vuoti legislativi e di disinteresse delle istituzioni locali e regionali nei confronti del diritto alla casa, e, nella fattispecie alla prima casa. Parliamo dunque di realtà senza strumenti urbanistici, di abusi di necessità spesso accettabili perché comunque realizzati in Comuni con popolazione al di sotto dei 30mila abitanti, nel rispetto dei requisiti di sicurezza e conformità alle norme di costruzione previste per le zone sismiche e da chi si è trovato, nel silenzio delle istituzioni, in stato di bisogno".
"Un incontro cui è seguito intanto – ha aggiunto Paolo Romano – una analoga riunione con diversi sindaci di territori gravati da queste problematiche, e che ha conseguito l'importante risultato di un'apertura al confronto e all'approfondimento da parte di tutte le rappresentante politiche presenti".
"Nelle prossime ore, dunque, - ha poi affermato Romano – impegnerò i colleghi del Consiglio Regionale perché possano valutare le diverse proposte pure presentate sotto forma di emendamenti al Piano Casa perché insieme si possa trovare una soluzione quanto più condivisa possibile in ordine alla tutela del diritto alla casa di tanti cittadini che hanno realizzato in assenza di titolo abitativo la propria abitazione, o l'hanno ampliata, per assolvere ad un bisogno comprovato. Il tutto dunque laddove si è in presenza di specifici e rigorosi requisiti: l'assolvimento della costruzione al fabbisogno abitativo, al classificazione di prima ( unica ) casa del costruito, la verifica dei requisiti di sicurezza e conformità alle regole di edificazione in zone sismiche".
"Nello stesso tempo – ha concluso Romano – inviterò i colleghi consiglieri a valutare tutti gli strumenti di legge e soluzioni possibili perché si possano sospendere intanto gli abbattimenti relativi agli abusi di necessità che sono cosa ben diversa dalle attività di speculazione edilizia che va invece perseguita col massimo rigore e impegno e senza sconti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento