Sindaco su strade provinciali acquisite dal comune

Castel Morrone - La fascia tricolore morronese Pietro Riello ritorna sulla questione delle strade ex provinciali acquisite durante l’amministrazione di Aniello Riello a strade comunali. La questione, scoppiata in pieno agosto è stata al centro di...

La fascia tricolore morronese Pietro Riello ritorna sulla questione delle strade ex provinciali acquisite durante l’amministrazione di Aniello Riello a strade comunali. La questione, scoppiata in pieno agosto è stata al centro di un manifesto del locale circolo di Alleanza Nazionale, infatti, gli esponenti finiani con a capo il presidente della locale sezione del partito Antonio Viola, chiedevano all’ex primo cittadino di spiegare ai cittadini morronesi il motivo dell’acquisizione da parte dell’Ente comunale delle strade provinciali con il relativo aggravio di spese a carico del comune, ricevendo, di contro, una dura risposta dal “coordinatore dei DS” il quale dichiarava che era un obbligo di legge. A tal proposito interviene proprio l’attuale primo cittadino il quale dice “ Visto che vengo tirato sempre in ballo dal concittadino Aniello Riello, il quale pur non ricoprendo nessuna carica pubblica, se non quella di “coordinatore dei DS” è sempre al centro dell’attenzione politica, voglio ritornare sulla questione delle strade ex provinciali acquisite dall’Ente comunale, e vorrei ricordargli che il Decreto Legislativo 285/92 al comma 7 recita testualmente che le strade urbane specificate al comma 2 del suddetto decreto sono sempre comunali quando sono situate nell’interno dei centri abitati, eccetto i tratti interni di strade statali, regionali o provinciali che attraversano centri abitati con popolazione non superiore a diecimila abitanti, quindi visto che durante le sue amministrazioni come adesso la popolazione morronese è molto al di sotto delle diecimila unità, la scelta fatta allora da Aniello Riello è stata puramente e squisitamente politica effettuata forse per accontentare qualche mente grigia del suo partito”. E concludendo il Sindaco Pietro Riello afferma “la scellerata scelta politica compiuta allora, ha determinato e determinerà solo costi all’Ente comunale, come si evince dalle continue richieste di risarcimento danni avanzate dagli automobilisti morronesi e non, i quali subiscono danni alle loro autovetture per il non corretto stato del manto stradale.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

  • Tragedia al ritorno dal mare: muore 19enne, grave il fratello

Torna su
CasertaNews è in caricamento