Diodato: Tntativo di Bindi di strumentalizzare il Ristori'

Napoli - “I candidati alla segreteria del P.D. sono alla spasmodica ricerca di quel milione di elettori che dovrebbero rendere credibile l’esito della tornata elettorale tutta interna al centro-sinistra. Dopo le feste dell’Unità – ha detto il...

“I candidati alla segreteria del P.D. sono alla spasmodica ricerca di quel milione di elettori che dovrebbero rendere credibile l’esito della tornata elettorale tutta interna al centro-sinistra. Dopo le feste dell’Unità – ha detto il consigliere regionale Pietro Diodato – e tutti i santuari della partitocrazia sinistrorsa, la questua dei voti si è spostata in ambienti e pubbliche istituzioni che un minimo di correttezza istituzionale avrebbe dovuto risparmiare. E’ il caso dell’Istituto Comprensivo Statale “Ristori Napoli 34” oggetto questa mattina dell’attenzione di Rosy Bindi. Evidentemente il ministro del governo Prodi, nell’occasione in veste di semplice candidata, – ha concluso Pietro Diodato - ha inteso strumentalizzare i bisogni dei giovani, e soprattutto, delle loro famiglie provenienti da una zona ad alto rischio, per recuperare qualche consenso alla propria candidatura alla segreteria del P.D. In quanto ministro per la famiglia ed espressione di quello stesso centro sinistra che da oltre un ventennio governa la città e la regione, potrebbe fare ben più che promettere un’attenzione che nei fatti ha dimostrato di non avere verso i problemi del disagio infantile e giovanile e tentare di confondersi alla nobile realtà del Ristori.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Auto si schianta contro i Ponti della Valle, morto 48enne | FOTO

  • Il vento abbatte le luminarie, alberi e pali della luce a terra | FOTO E VIDEO

  • Tutor sull'Asse Mediano, giudice annulla la multa per cartelloni e limite di velocità

  • Esplode bombola di gas in una palazzina | FOTO E VIDEO

  • Zagaria attacca Schiavone dopo la testimonianza

Torna su
CasertaNews è in caricamento