Elezioni: L'avvocato Martucci incontra i commercianti

Santa Maria Capua Vetere - Ultimi incontri, prima del rush finale per l’intensa campagna elettorale dell’avvocato Alfonso Martucci, candidato alla fascia Tricolore per le elezioni comunali nella città del Foro. Come ben si ricorderà l’ex...

Ultimi incontri, prima del rush finale per l’intensa campagna elettorale dell’avvocato Alfonso Martucci, candidato alla fascia Tricolore per le elezioni comunali nella città del Foro. Come ben si ricorderà l’ex parlamentare è sostenuto da tre liste: quella dell’Udc; “Insieme per Martucci” e i “Giovani per Santa Maria Capua Verere”.Questa volta il faccia a faccia è con i commercianti. In serata l’incontro presso la sala consiliare del palazzo Lucarelli con tutti gli iscritti all’Ascom. “I problemi sono quelli di un decennio di abbandono di tutte le iniziative per risollevare le sorti del centro storico della nostra cittadina, ha sottolineato l’avvocato Alfonso Martucci. Il commercio, una delle risorse primarie di una città, ha bisogno di una nuova ripresa. La passata amministrazione non ha fatto nulla per risollevare le sorti dell’industria e del turismo, di conseguenza le aree industriali dell’ex Italtel e dell’ex tabacchificio dovranno essere necessariamente riconvertite, riutilizzate,senza speculazioni. Il dramma è che non è possibile arrestare lo sviluppo verso la periferia di una città, ma necessariamente bisogna porre in essere delle iniziative, dei progetti, per far rinascere il centro cittadino e di conseguenza anche il commercio. Quali sono state fino ad oggi le iniziative proposte delle passate amministrazioni? Nessuna! Purtroppo, continua Martucci, e questo ben lo sanno gli altri miei diretti rivali di questa campagna elettorale che sono stati impegnati in prima persona, o come assessori o come consulenti, ricevendo incarichi che a nulla hanno portato.I danaro dei cittadini contribuenti l’ex amministrazione li ha sprecati per pagare progettisti e consulenti che nulla hanno prodotto se non peggiorare e far crescere le speculazioni. I progetti, stanno ancora chiusi e abbandonati nei cassetti, vedi il Prg, i Pip ed altro. Questo è il nostro triste primato, ribadisce l’avvocato Martucci. Abbiamo subito lo scippo di una facoltà, e non riusciamo a far decollare alla grande iniziative per far rimanere in città gli studenti della Sun. Sul corso centrale della città i negozi sbocciano ma poi sfioriscono nel giro di poco, collassati solo dalle tasse,perché è ridotta all’osso la vendita. Questo i commercianti ben lo sanno, per questo sono contro alla creazione di un centro commerciale nella zona industriale. E non hanno tutti i torti, ma Santa Maria Capua Vetere è stata da sempre scippata del turismo, poiché non è inserita nei grandi circuiti. Il turista si ferma alla Reggia di Caserta disconoscendo le bellezze archeologiche della nostra città. Questa è stata la politica regionale della Sinistra alla quale per diversi lustri si è riallacciata quella della passata amministrazione, lasciando inevase le istanze dei commercianti, dei lavoratori e dei cittadini. Questo è lo scandalo, per non parlare della totale mancanza del terziario. Quali sono le nostre proposte? Nuovi progetti per la rivalutazione del centro storico, attraverso la creazione di nuovi canali per convogliare il turismo in città, una politica ben mirata per i giovani, studenti e disoccupati e la ripresa delle tradizioni culturali della città. Fondamentale anche l’artigianato che è scomparso. Il mio impegno, ribadisce inoltre l’avvocato Martucci, sarà quello di prestare ascolto a tutti, le iniziative, i progetti, andranno decisi non solo con il mio team, ma soprattutto con i cittadini, che potranno rivolgersi in ogni momento al loro sindaco, non rimanere sempre e solo bloccati nell’anticamera”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento