Amministratori giovani, politica vecchia

Sant'Arpino - Un esempio per spiegare il metodo e l’operato dell’Amministrazione Comunale ancora una volta vecchio e irrispettoso della società civile.Piazza Lucio Battisti e l’area in cui sorge (località Starza) è lasciata da sempre in normale...

Un esempio per spiegare il metodo e l’operato dell’Amministrazione Comunale ancora una volta vecchio e irrispettoso della società civile.
Piazza Lucio Battisti e l’area in cui sorge (località Starza) è lasciata da sempre in normale stato di abbandono per mancata manutenzione di aiuole, alberi, depositi di immondizie e varie nonché per la circolazione stradale. Un’area dove l’assenza delle Istituzioni viene evidenziata non solo dall’ incuria ma dove si è lasciato e si lascia crescere la cultura del “faccio quello che mi pare”, del “pubblico” terra di nessuno, dove chiunque agisce certo dell’impunità (adulti, giovani e bambini).Tuttavia proprio in quest’area tutto ad un tratto è sembrato che si accendesse la speranza per la presenza improvvisa delle Istituzioni.
Il giorno 20/01/2007 alle ore 6,00, con nostra grande meraviglia, la spazzatrice automatica è passata e ripassata insistentemente per le strade quasi a garantirsi che nulla rimanesse (analogamente è passata il giorno 21/01/2007 ore 7.00).
Alle ore 8,00 un dinamismo insolito con presenza di furgoni, carrigrù, motoseghe e diversi operai hanno rimosso immondizie, rasato l’ erba e potato gli alberi alla presenza di qualche assessore.
Finalmente noi cittadini ci siamo sentiti destinatari di considerazione come società civile che paga i tributi e in cambio riceve i dovuti servizi.E invece no.
Questa speranza è crollata nel momento in cui è stato montato un gazebo in piazza.Palese risultava, quindi, che l’attivismo profuso dagli amministratori non era il risveglio dal torpore delle proprie coscienze, che dimostrasse considerazione e rispetto alla cittadinanza residente, perché quello che si faceva era esclusivamente per se stessi.
Infatti il tutto era stato approntato in vista dell’esposizione del “Piano Comunicazione 2007” di questa amministrazione sul quale mi astengo e lascio il giudizio a chi ha letto con lo sguardo rivolto ai fatti.

Due domande:
-Questa classe dirigente per chi lavora?
-dove andrà il paese?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • La morsa del maltempo non lascia la provincia di Caserta: prorogata l'allerta

Torna su
CasertaNews è in caricamento