Poste al Vomero: scelte a passo di lumaca

Napoli - Dopo le proteste seguite alla chiusura definitiva della succursale n. 37 delle Poste in via Alvino al Vomero, con disagi indicibili per le decine di migliaia di utenti che gravitano nell’area tra piazza Vanvitelli e San Martino, costretti...

Dopo le proteste seguite alla chiusura definitiva della succursale n. 37 delle Poste in via Alvino al Vomero, con disagi indicibili per le decine di migliaia di utenti che gravitano nell’area tra piazza Vanvitelli e San Martino, costretti a mettersi in fila tutti i giorni, sfidando l’inclemenza del tempo, fuori all’ingresso dell’unico ufficio rimasto aperto in zona, quello posto in piazza degli Artisti ( foto allegata ), arriva la precisazione di Poste italiane. La chiusura degli uffici in via Alvino è stata determinata dallo sfratto per il mancato rinnovo del contratto di locazione. Vicenda nota da tempo e rispetto alla quale bisognava muoversi molto prima della scadenza contrattuale. Invece solo in questi giorni si è provveduto a trovare nuovi locali in piazza Fuga, anche se il contratto non è stato ancora sottoscritto, precisa la società. Poi bisognerà attendere i lavori per adeguare i locali alla nuova destinazione. Insomma si presume che passeranno mesi prima che finalmente la vecchia succursale 37 abbia la nuova sede. Alla fine le Poste-lumaca colpiscono ancora anche se come testimonial adottano un…leprotto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento