Neoborbonici contro fiction Eravamo solo mille

Napoli - Il Movimento Neoborbonico invita i telespettatori a boicottare la fiction “Eravamo solo mille” prevista per domenica e lunedì prossimi su Rai 1. Ancora una volta il denaro pubblico è stato dissipato per una produzione costosa, ma...

Il Movimento Neoborbonico invita i telespettatori a boicottare la fiction “Eravamo solo mille” prevista per domenica e lunedì prossimi su Rai 1.
Ancora una volta il denaro pubblico è stato dissipato per una produzione costosa, ma lontanissima dalla realtà storica che gli studi più recenti sono finalmente riusciti a ricostruire.
Incomincia nel peggiore dei modi la retorica celebrazione del bicentenario della nascita di Garibaldi. I cosiddetti “Mille” in pochi giorni erano già diventati decine di migliaia, grazie all’appoggio più o meno palese di Piemonte e Inghilterra. I pochi siciliani che seguirono Garibaldi, in effetti, erano picciotti della mafia lautamente ingaggiati prima dello sbarco.
La spedizione garibaldina fu solo l’inizio di una conquista militare a tradimento del pacifico regno delle Due Sicilie: da allora in poi centinaia di migliaia di meridionali saranno massacrati e cancellati dalla storia con il nome di “briganti”; da allora in poi milioni di persone saranno costrette ad emigrare per una questione meridionale ancora irrisolta.
La costruzione di una vera identità nazionale italiana non può realizzarsi pienamente continuando a tramandare una storia parziale, ricca di menzogne e luoghi comuni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giorno del contagio in Campania: 24enne di Caserta positiva al test

  • Coronavirus, De Luca chiude le scuole in tutta la Campania

  • Coronavirus, scuole chiuse a Caserta. La 24enne 'positiva' trasferita al Cotugno

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

Torna su
CasertaNews è in caricamento