Mastalla si candida a coordinatore Margherita

Salerno - "In seguito a numerose ed autorevoli sollecitazioni ho ritenuto di presentare la mia candidatura alla carico di Coordinatore Cittadino della Margherita. Nella serata di ieri (mercoledì 10 gennaio) ho provveduto a formalizzare gli...

"In seguito a numerose ed autorevoli sollecitazioni ho ritenuto di presentare la mia candidatura alla carico di Coordinatore Cittadino della Margherita. Nella serata di ieri (mercoledì 10 gennaio) ho provveduto a formalizzare gli adempimenti necessari in vista del congresso che avrà luogo sabato 13 gennaio p.v. nei locali del Centro Sociale in via Cantarella a Salerno.
In quella sede illustrerò il documento politico che è alla base del progetto che sarà al centro del mio impegno nei prossimi mesi.
Il quadro politico nazionale e locale del centrosinistra autorizza a rafforzare il percorso che conduce al Partito Democratico. La scelta di dare vita al nuovo soggetto politico è ormai alle spalle: occorre, ora, attivare il processo di costruzione dal basso del PD in quanto l’intera operazione assume un senso ed un significato solo se valorizza pienamente la “base” degli iscritti, dei simpatizzanti e di quanti – anche al di fuori della Margherita e dei Ds – costituiscono l’humus di partecipazione che ha già espresso il proprio favore verso il Partito Democratico.
E’ evidente che anche a livello cittadino dobbiamo porci il problema di diventare soggetto-proponente; soggetto cioè attivo che incide nella realtà territoriale partendo da analisi ben radicate nelle istanze e nelle aspettative della società civile. E’ necessario aprire la Margherita, aprire cioè porte e finestre e coinvolgere quanti aspettano di riconoscersi in un progetto, in un disegno di trasformazione e di miglioramento della città. Il confronto avviato con l’Amministrazione Comunale e le prime importanti decisioni sostenute dal Gruppo Consiliare - in coerenza con le posizioni espresse già da tempo e senza alcun nesso con il percorso di formazione della Giunta Civica - confermano la vitalità, la capacità di analisi e di proposta della Margherita che può legittimamente rivendicare il ruolo di soggetto-collante del centrosinistra salernitano.
Sulla base di queste considerazioni il partito che vogliamo è un partito leggero, non invasivo che però è in grado di mettere sul tavolo idee e proposte operative. Un partito da riorganizzare attraverso il consolidamento e la “creazione” di alcuni organismi:
1.I Circoli e la rete dei Circoli cittadini.
2.La Consulta dei Circoli Cittadini composta dai Presidenti dei Circoli.
3. I Dipartimenti.
4.La Consulta dei Dipartimenti composta dai Responsabili dei Dipartimenti.
5.Il Direttivo Comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
6.Il Coordinamento Comunale.
La candidatura a Coordinatore Cittadino è per me l’occasione di continuare un percorso di impegno politico lineare e coerente. Le mie idee, il mio entusiasmo, la mia disponibilità al dialogo ed al rispetto di tutte le posizioni hanno un solo limite invalicabile: l’ascolto permanente della volontà della nostra gente. Per aprire una stagione di nuovo e costruttivo protagonismo dobbiamo recuperare la capacità di ascoltare la gente – soprattutto i più giovani – e di recuperarla alla politica. E’ con questo spirito che – raccogliendo l’ampio e diffuso sostegno alla mia persona – mi candido al Coordinamento della Margherita della città di Salerno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Picchia il vicino due volte in mezza giornata: arrestato 45enne

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

Torna su
CasertaNews è in caricamento