Intervento Sindaco Petteruti ad incontro con Prodi

Caserta - "Sig. Presidente,porgo a Lei e ai sigg. ministri il benvenuto nella nostra città, e saluto il Presidente della Provincia, che ci ospita, le autorità presenti, i parlamentari e tutti gli intervenuti.Desidero ringraziarLa dell’onore che...

"Sig. Presidente,
porgo a Lei e ai sigg. ministri il benvenuto nella nostra città, e saluto il Presidente della Provincia, che ci ospita, le autorità presenti, i parlamentari e tutti gli intervenuti.
Desidero ringraziarLa dell’onore che ha voluto concederci scegliendo Caserta come sede della riunione Consiglio dei ministri, che oggi si terrà negli uffici della prestigiosa Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione.
L’opportunità che ci viene offerta è di grande rilevanza e consente a Caserta di assumere, in questi due giorni, e noi speriamo anche per quelli che seguiranno, un ruolo emblematico per una nuova fase di sviluppo, che si irradii da qui a tutto il Mezzogiorno.
Abbiamo bisogno di queste opportunità; di percepire la stretta sintonia che in punto di fatto unisce la nostra comunità ad un governo nazionale vicino, amico. I temi della nostra azione su scala locale sono coerenti con quella che è ormai consacrata come la fase 2 del governo: sviluppo, sicurezza, lavoro, ambiente, giovani, turismo, mezzogiorno, sono le nostre linee di azione, lungo le quali sentiamo di poterci inserire a pieno titolo nella più vasta corrente di iniziative, che a partire da oggi e da qui, sarà tracciata per l’immediato futuro della nazione.
L’attuale classe dirigente locale lavora sodo per una città che sa di occupare una posizione strategica nel quadro nazionale ed europeo, sa di avere davanti a sé una prospettiva seria, tanto più pregna di risultati possibili, quanto più difficili sono le condizioni di partenza determinatesi negli ultimi anni di governo locale e nazionale.
Il nostro organismo sociale, difatti, è vivo e vigoroso e desideroso di costruire un avvenire per il quale le condizioni di base non mancano, in termini di risorse umane (siamo anche tra le città capoluogo con più bassa età media), in termini di risorse territoriali, ancorché vulnerate da un pluriennale scempio dell’ambiente, di intatte risorse artistico-culturali.
E’ di qui che partiamo, sig. Presidente e come a Lei e al governo tocca su scala nazionale, abbiamo il compito, su scala locale, con il concorso delle parti sociali e delle associazioni produttive, con una virtuosa e costante concertazione con le istituzioni provinciali e regionali, di disegnare per la nostra comunità un futuro di sviluppo possibile ma non scontato.
E’ in questo percorso, che Le chiediamo di sostenerci con indirizzi e mezzi adeguati nelle azioni di potenziamento e organizzazione delle risorse, in cui siamo impegnati.
Di questo sostegno abbiamo già fruito. Voglio ringraziare, e valga solo come esempio, i ministri Rutelli e Parisi, il cui sollecito apporto ci ha permesso di portare a buon fine gli interventi a sostegno della permanenza a Caserta della Scuola dell’Aeronautica Militare.
Ma abbiamo altre mete, a partire dallo sviluppo del distretto turistico/culturale urbano che veda, finalmente, i tre gioielli della città, Reggia, Belvedere di San Leucio e Borgo di Casertavecchia, riuniti in un sistema unitario, capace di portare a dimensione europea la prospettiva turistico/culturale casertana; cosa possibile, come abbiamo percepito, di recente, raccogliendo i consensi perfino un po’ stupiti del presidente Josep Borrell, che ha onorato a propria volta Caserta di una sua visita.
Abbiamo bisogno, per questo, di veder realizzato il sistema infrastrutturale, programmato da Comune, Provincia e Regione, che costituisce la rete vitale di flussi e scambi, di cui Caserta è naturale cerniera tra l’Europa e le Regioni del Sud Mediterraneo e dell’Oriente.
Abbiamo bisogno di pace sociale sostenuta dalla tutela dei livelli occupazionali.
Confidiamo, perciò, sig. Presidente, nell’attenzione e nel sostegno del governo e le rinnoviamo il nostro ringraziamento per l’onore che ci ha riservato, con l’ambizione di poter meritare, nel futuro, che un tal privilegio possa ancora toccare alla nostra città.
Grazie ancora sig. Presidente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

  • Pistola in faccia ad imprenditore per rapina, i ladri cadono durante la fuga

Torna su
CasertaNews è in caricamento