Ronghi(An): bilancio, sena mistifica la realta

Napoli - – “Se le bugie hanno le gambe corte, Sena le ha cortissime!”.Così il consigliere regionale di An Salvatore Ronghi ha replicato alle affermazioni del capogruppo regionale della Margherita Mario Sena a proposito del bilancio 2007.“L’unico...

– “Se le bugie hanno le gambe corte, Sena le ha cortissime!”.
Così il consigliere regionale di An Salvatore Ronghi ha replicato alle affermazioni del capogruppo regionale della Margherita Mario Sena a proposito del bilancio 2007.“L’unico partito del centrosinistra che, coerentemente, ha ritirato i propri emendamenti è stato il Gruppo dei Democratici di Sinistra – ha ricordato Ronghi – ciò è avvenuto intorno alle ore 12,00 della seduta consiliare sul bilancio, mentre Sena ha proposto all’Assemblea di ritirare tutti gli emendamenti intorno alle ore 20,00, ovvero quando i lavori erano in dirittura di arrivo e solo dopo che il Consiglio aveva già esaminato tantissimi emendamenti della stessa Margherita e, in particolare, dal consigliere Vaccaro, alla faccia della coerenza e della identità di Gruppo!”.
“Anziché mistificare la realtà dei fatti, Sena, da leader del partito di maggioranza relativa del centrosinistra faccia una profonda autocritica e, nella sua qualità di capogruppo, sostenga la denuncia del Presidente Lonardo in relazione alle leggi approvate dal Consiglio e non finanziate dalla Giunta regionale” – ha proseguito l’esponente del partito di Fini.
“E’ appena il caso di ricordare – ha proseguito il Vicepresidente dell’Assemblea regionale campana – che nel 2007 il Consiglio non potrà licenziare leggi di spesa in quanto il governo Bassolino ha provveduto ad azzerare il fondo di riserva destinato al finanziamento delle leggi regionali”.
Ronghi ha, poi, rilanciato la proposta già formulata nel corso della conferenza stampa tenuta ieri dal Gruppo regionale di An sul Bilancio 2007: “il centrosinistra rinunci ai sessanta milioni di euro impegnati per associazioni ed iniziative varie per destinarli alla copertura del ticket farmaceutico, al fine di annullare questa ulteriore tassa imposta dal governo regionale, e pretenda le risorse necessarie a garantire la copertura finanziaria alle leggi che il Consiglio approverà nel 2007”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento