Luisa D'Elia risponde al consigliere Dell'Aversana

Sant'Arpino - “Caro Consigliere, mi rivolgo a te come sempre ho fatto e come anche tu sempre hai fatto: dandoti del tu. E credimi lo faccio con il rispetto abituale e sostanziale del tuo ruolo e sperando ancora che ci possa essere un rapporto...

“Caro Consigliere, mi rivolgo a te come sempre ho fatto e come anche tu sempre hai fatto: dandoti del tu. E credimi lo faccio con il rispetto abituale e sostanziale del tuo ruolo e sperando ancora che ci possa essere un rapporto leale e franco anche quando si hanno funzioni e ruoli diversi. Ti confesso sinceramente di non aver compreso l’attacco, ingiustificato e immeritato, e tra l’altro ammantato dal velo di un’ipocrita ironia e di qualche messaggio in codice che non si addice ad un galantuomo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Quale sarebbe stata la mia colpa? Di aver riportato i lavori del consiglio comunale come abitualmente ho sempre fatto? Di aver sintetizzato, e lo dico al netto della tua ironia, le parti salienti dei lavori del Consiglio comunale, dando atto del ruolo svolto da “un’opposizione agguerrita”? Di aver riportato, nel rispetto dei compiti istituzionali previsti dal mio incarico, una dichiarazione del primo cittadino?Credimi, se avessi ricevuto critiche di merito, rispetto a quanto contenuto nel comunicato istituzionale, le avrei accettate sempre che fossero state giuste. Ma la tua nota trasuda di gratuite offese non tanto alla mia persona, quanto al lavoro che io svolgo, con passione, professionalità e distacco, come la stragrande maggioranza delle persone mi riconosce.
Ti vorrei, infine, rassicurare che non aspiro né al Nobel, né al Pultizer, ma unicamente a far ben il mio lavoro, appunto per “giustificare” e dar conto ai cittadini santarpinesi del mio compenso di 500 euro mensili.Non ho da fare particolari richieste a Babbo Natale e alla Befana, ma desidero solo porgere a te un sincero augurio: buon anno e speriamo che il 2007 ti faccia guardare le cose senza le lenti del pregiudizio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento