Bove ( Udc) 'La raccolta differenziata e' ferma al palo'

Maddaloni - La raccolta differenziata, nella città di Maddaloni, è fermaal palo e questo è un ulteriore segnale tangibile, non l unico, secondocui la gestione dei rifiuti in questa città anche e soprattutto a causadel fallimentare sistema dell...

La raccolta differenziata, nella città di Maddaloni, è fermaal palo e questo è un ulteriore segnale tangibile, non l unico, secondocui la gestione dei rifiuti in questa città anche e soprattutto a causadel fallimentare sistema dell Unione dei Comuni, è da bocciare in toto.E il consigliere comunale dell Udc, Luigi Bove ad intervenire sullaquestione e riprendendo quanto già dichiarato dallo stesso, nell ultimaseduta di consiglio comunale in merito al Protocollo d Intesa suirifiuti, oggi afferma La raccolta differenziata, a Maddaloni, è ferma aduna percentuale misera e cioè pari al 2% e quindi siamo lontani anni luceda quelli che sono gli obiettivi prefissati dal decreto legislativo n 152del 2006 che infatti poneva come punto da raggiungere il 35% entro la finedell anno che si è concluso; il 45% per l anno prossimo e addiritturail 65%entro il 31 dicembre del 2012. Luigi Bove, consigliere comunaledell Udc riferisce i dati allarmanti, per la nostra città, sonoattestati da un rapporto fatto da Legambiente Nazionale che si intitolaComuni Ricicloni e poi un relativo documento, elaborato da LegambienteCampania, sempre in riferimento alla situazione di raccolta differenziatadei 500 e passa comuni della Regione Campania. Non credo che ilcentrosinistra maddalonese, possa dire che Legambiente sia unassociazione di parte, e poi proprio dell Udc. Anzi. Tuttavia occorresottolineare che il Rapporto di Legambiente si riferisce a dati del 2005 ese all epoca non cerano gli stessi che ci sono oggi all Unione deiComuni, comunque era operativa e la sostanza non cambia. Il rapporto diLegambiente precisa che probabilmente con l emergenza che cè stata e cheè ancora in atto, la situazione è andata ancora peggiorandosi per queicomuni, come Maddaloni, che sono già di per se fallimentari. Luigi Bovedell Udc chiosa come farà il comune di Maddaloni a raggiungere gliobiettivi prefissati dalla legge? La campagna di sensibilizzazione, portaa porta, non è mai partita seriamente se non con gli annuncipropagandistici dell amministrazione comunale di Maddaloni e di quelcarrozzone politico quale l Unione dei Comuni. Per qualche settimanahanno fatto girare delle ragazze con dei depliant da distribuire; e non siè mai saputo chi ha ingaggiato queste ragazze, poi non se ne è fatto piùnulla; ora ci sono quelli del servizio civile e a cosa aspettano questicervelloni dell Unione dei Comuni a darsi una mossa?. Ma Luigi Bovedichiara la legge parla chiaro: bisogna multare i comuni che non fanno ladifferenziata e Maddaloni deve assumersi la propria responsabilità e nelfrattempo devono assolutamente riflettere sull Unione dei Comuni,arrivando alla conclusione di scioglierla perché almeno potremmorisparmiare i circa 500 mila euro che il nostro comune spende annualmente.E soltanto un carrozzone e serve soltanto a fare mera clientela;spicciola campagna elettorale. E forse il Presidente Pascariello, non è aconoscenza del clientelismo che alberga per parte maddalonese, nellUnione dei Comuni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Muore ragazzino di 12 anni dopo essere stato investito in bici

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

  • Fermato in un auto con un milione di euro di cocaina

Torna su
CasertaNews è in caricamento