Anzalone (Dl) su approvazione Bilancio Regione

Avellino - “Mi è gradito, anzi ritengo utile rendere noto che la legge finanziaria che accompagna il bilancio di previsione 2007 della Regione Campania contiene delle norme che, inserite su mia proposta e accolte dal Consiglio, servono...

“Mi è gradito, anzi ritengo utile rendere noto che la legge finanziaria che accompagna il bilancio di previsione 2007 della Regione Campania contiene delle norme che, inserite su mia proposta e accolte dal Consiglio, servono senz’altro a qualificarne ulteriormente e l’impegno, portato avanti dal Presidente on. Antonio Bassolino e dal Vicepresidente e Assessore al bilancio Antonio Valiante, per lo sviluppo socio-economico e civile e per l’occupazione, innanzitutto giovanile.Com’è di tutta evidenza, una cosa del genere richiede, in via assolutamente prioritaria, che, per quelli che sono i suoi poteri e competenze e in collaborazione con i poteri dello Stato, la Regione contribuisca a far fronte alla grave emergenza criminale che pare aver riportato Napoli, il suo hinterland e persino altre aree della Campania ai tempi nefasti dell’era Cutolo. In tal senso si muove l’articolo - che porta il numero 34 ed è stato proposto da me e dalla collega Luisa Bossa –che prevede che la Giunta regionale, segnatamente il presidente Bassolino e l’Assessore ai rapporti con il Consiglio Enzo De Luca, unitamente alla istituenda commissione speciale anticamorra, elabori, entro sessanta giorni dall’entrata in vigore del nuovo bilancio, una proposta organica per promuovere attività di recupero educativo e sociale di giovani che potrebbero essere sensibili alla tentazione delinquenziale o camorristica, vivendo nelle zone più degradate di Napoli e della Campania, e, nel contempo, dare concreto sostegno al volontariato che opera in questo settore, non mancando di creare strutture di ritrovo ed artistico-culturali. Il suddetto articolo prevede anche che, per venire incontro alle esigenze di lavoro e di reinserimento a pieno titolo nel tessuto della vita civile di coloro che hanno beneficato del recente indulto, giustamente voluto dal Governo Prodi e realizzato dal Ministro di Grazia e Giustizia, on. Clemente Mastella, la Regione finanzi al 50% progetti presentati dai comuni in cui questi cittadini risiedono. In secondo luogo, per dare maggiore forza e consistenza alla politica regionale a favore dei piccoli e medi comuni, che in Campania sono la maggior parte e nelle zone interne (soprattutto nelle province di Avellino e Benevento) la quasi totalità, ho provveduto a emendare l’art. 5 della Finanziaria affinché ai comuni con popolazione non superiore ai 15.000 abitanti, la Giunta regionale aumenti, in applicazione della LR. 51/78, del 30/40% il contributo per la realizzazione di opere pubbliche. Inoltre, all’unanimità è stato accolto un mio ordine del giorno che impegna la Giunta ad una più equa distribuzione dei fondi europei per lo sviluppo, in modo da porre termine alla perdurante discriminazione delle zone interne. Ancora: per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente e delle bellezze paesaggistiche del Vallo di Lauro e per fare seriamente fronte ai rischio connesso a fenomeni di dissesto idro-geologico, su mia proposta, la Finanziaria dispone l’istituzione del Parco regionale Vallo di Lauro-Pizzo d’Alvano, così da impedire anche interventi speculavi che in quella zona sono per lo più concomitanti a forze camorristiche.
Inoltre, in sintonia piena con quanto il Presidente della Repubblica on. Giorgio Napolitano ha spesso affermato e ha ribadito nel suo Messaggio di fine anno e in accordo con lo spirito e con la lettera dell’articolo della Finanziaria recante come titolo “Promozione della crescita culturale e formativa dei giovani in Campania”, ho proposto e fatto approvare una specifico comma che prevede che i giovani dottori di ricerca campani, notoriamente sprovvisti di fonti reddito, abbiano dalla Regione un contributo una tantum di 3000 euro per la pubblicazione, entro due anni dall’ottenimento del contributo stesso, di una loro ricerca patrocinata da una Facoltà universitaria campana”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio dei contagi: nuovi casi ad Aversa e Castel Volturno

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

Torna su
CasertaNews è in caricamento