Elezioni. Aquilante ufficializza la candidatura a sindaco

Con l’attuale vicesindaco scendono in campo diversi movimenti politici

Il vicesindaco di Gricignano d'Aversa Andrea Aquilante

Ecco la prima ‘bomba’ elettorale a Gricignano di Aversa: Andrea Aquilante, attuale vicesindaco del Municipio, il prossimo 4 marzo scenderà in campo come candidato sindaco. “Sì, ho deciso di preparare una mia lista civica – ha affermato Aquilante – ed entro fine settimana annuncerò anche le adesioni”. Quindi in pratica anche la sola idea di una improbabile ‘Grande coalizione’ si scioglie come neve al sole e questa decisione di Aquilante, oggi, in pratica potrebbe veramente inguaiare sia il sindaco Andrea Moretti che Gianluca Di Luise. Aquilante ha ottenuto il sostegno in questo suo progetto del #sipuòfare da parte di tanti gruppi politici di Gricignano come ‘Libera’, ‘Insieme’ di Giacomo Di Ronza, il ‘Settimo miglio’ di Ersino Di Foggia e il ‘Comitato Donne’ guidato da Margherita Cerullo. La lista civica dovrebbe essere presentata in questi giorni con logo e qualche candidato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Adesso diventa difficile da capire quali saranno gli sfidanti. Vincenzo Santagata sarà sicuramente della partita ed è tranquillo perché guiderà la sua ‘CambiAmo Gricignano’ (già presentato anche il logo) con il sostegno di Gricignano Attiva e Osservatorio Politico. Di questo gruppo già undici sono i candidati ufficializzati e gli altri cinque arriveranno nelle prossime settimane. E gli altri? Diventa veramente complicato riuscire a capire cosa possano fare il sindaco uscente Andrea Moretti e il consigliere comunale Gianluca Di Luise. Quest’ultimo sembra sia fortemente intenzionato a voler puntare allo scranno più alto del Municipio ma allo stesso tempo Moretti non vorrebbe lasciare il ‘trono’. Difficile, forse impossibile, una intesa tra i due: il Partito democratico potrebbe essere l’ago della bilancia. Chi sosterrà Tonino Guida? La decisione del Pd potrebbe veramente essere fondamentale perché qualora Moretti venisse ‘scaricato’ anche dai democratici si ritroverebbe praticamente da solo mentre qualora fosse Di Luise a non essere più sostenuto (dopo l’annuncio degli ultimi mesi del 2017) dal Pd, il consigliere potrebbe anche decidere di non scendere proprio in campo. E’ tutto in divenire, e i giochi sono ancora tutti aperti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento