Caserta da ‘record’, sul podio delle più care anche per i costi dell’assicurazione moto

Terra di Lavoro tra le province con la tariffe più alte d’Italia secondo i dati diffusi da ‘Dueruote’

Tariffe in calo, ma Caserta purtroppo continua a ‘resistere’ sul podio delle province più care d’Italia. Sono i dati emersi dall’annuale ‘Speciale Assicurazioni’ realizzato dal mensile Dueruote e pubblicato nel numero di maggio.

Il dato nazionale

Le rilevazioni per il 2019 sui prezzi delle RC Moto conferma infatti la tendenza registrata negli ultimi sei anni: i premi assicurativi dei motocicli scendono, anche se lo scenario dimostra come tale calo sia destinato a finire (-0,4% 2019 su 2018 contro il -4,4% del 2014 su 2013, il -1,9% 2015 su 2016 e lo -0,9 del 2017). Crescono invece del +1,5% le tariffe assicurative dei ciclomotori.

Il ‘record’ di Caserta

La top five delle provincie con le tariffe più care va al sud Italia sia per il profilo 1, donna ventenne in 14° classe che guida uno scooter, che per il profilo 5, uomo quarantenne in 3° classe che guida una moto: Napoli, Sassari, Bari, Reggio Calabria e Palermo nel primo caso e Napoli, Sassari, Caserta, Taranto e Reggio Calabria nel secondo. Al contrario, le più economiche si dimostrano essere Varese, Udine, Pordenone, Vercelli e Aosta per le giovani donne e Vercelli, Udine, Pordenone, Sondrio e Cuneo per gli uomini. Importante il divario tra residenti di provincia e grandi città che risultano ampiamente penalizzati con scarti anche vicini al 40%.

L’evasione dell’assicurazione

Un altro monito lanciato dall’analisi di Dueruote riguarda l’evasione: “nel 2018 risultavano assicurati circa 4 milioni di motoveicoli: quasi 3 milioni di motocicli, poco più di 900mila ciclomotori. Si stima che per le due ruote la percentuale di non assicurati superi il 10%, il doppio di quello delle autovetture” ha spiegato al giornale Umberto Guidoni, responsabile del servizio auto e moto di ANIA (Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici) che poi, confermando l’inefficienza del sistema bonus malus troppo penalizzante per la residenza ha annunciato come sia stato proposto all’Autorità di Vigilanza un sistema che prenda in considerazione più parametri tra cui lo stile di guida.

Potrebbe interessarti

  • Niente auto sul lungomare, via libera alla Ztl

  • Dossi e limiti di velocità ‘lumaca’, il Comune tira dritto

  • Ponte pericolante, chiusa al traffico la Provinciale 85 | LE FOTO

  • Rc Auto, a Caserta tante scatole nere ma i prezzi restano molto alti

I più letti della settimana

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Un impero da 300 milioni di euro sequestrato all'imprenditore in odore di camorra

  • Pentito non attendibile, dissequestrato l'impero milionario dell'imprenditore calzaturiero

  • Tragedia sulla provinciale: muore motociclista

  • Arrestato il cassiere dei Casalesi: smantellato il business dei cartelloni pubblicitari

  • Rolex e Pandora falsi, arrestato orafo del Tarì

Torna su
CasertaNews è in caricamento