IL METEO DEL WEEK END Caldo asfissiante in città e pericolo scottature

Nella zona interna di Terra di Lavoro temperature percepite fino a 41 gradi. In costa sole e venti

Giornate ideali per andare a mare

Week end di afa per chi resta in città con la temperatura percepita che si aggira intorno ai 41 gradi. Meglio per chi andrà al mare ma occhio alle scottature con il venticello previsto che farà percepire meno il caldo rischiando una sovresposizione al sole. 

Secondo 3BMeteo sarà un fine settimana di sole e di caldo in provincia di Caserta. Per quanto riguarda il capoluogo ed, in generale la zona interna di Terra di Lavoro, il pericolo reale è quello di sciogliersi al sole con le colonnine di mercurio che tra sabato e domenica toccheranno i 34 gradi con una temperatura percepita nelle ore di punta intorno ai 41 gradi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soleggiato anche lungo la fascia del litorale domizio dove la massima è di 29-28 gradi (percepiti 30) anche per opera del vento rinfrescherà l'aria. Per quanti vorranno recarsi nel basso Lazio per trascorrere una giornata di relax, infine, tra sabato e domenica sono previste giornate di sole e di caldo. Insomma tutti al mare, ma ricordate la crema!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Picchia il vicino due volte in mezza giornata: arrestato 45enne

  • Muore il medico Daniele Ferrucci

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Camorra a Caserta, la moglie del boss comanda durante la detenzione: 7 arresti

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento