La preside chiude la scuola dopo la pioggia

La precipitazione ha provocato l'allagamento delle aule

Le aule della De Amicis si sono allagate

Scuola chiusa per poco più di mezz'ora di pioggia. E' quanto ha disposto la dirigente scolastica Tania Sassi della De Amicis di corso Giannone a Caserta che ha annunciato la serrata per ripristinare le condizioni di sicurezza. 

L'annuncio è arrivato "a seguito delle intense piogge" che si sono abbattute sul casertano per l'intero pomeriggio di oggi, lunedì 6 maggio, che hanno provocato "allagamenti". Per questo a partire da domani, 7 maggio, e fino a nuova disposizione la scuola resterà chiusa per "ripristinare le condizioni di sicurezza". 

Una situazione che si è verificata anche in occasione di altre precipitazioni quando la De Amicis si è ritrovata invasa dall'acqua a causa di infiltrazioni. Sarebbe la scarsa manutenzione delle grondaie ad aver provocato nuovamente l'ingresso di acqua che ha ridotto le aule in un acquitrino.   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'avviso la dirigente Sassi ha sottolineato come la serrata riguarderà solo la sede di corso Giannone mentre gli altri plessi dell'istituto comprensivo "funzioneranno regolarmente". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento