La Commissione migranti a Castel Volturno per un focus su sanità e sicurezza

L'incontro richiesto dalla deputata del Pd Camilla Sgambato

La Commissione Parlamentare di Inchiesta sul sistema di accoglienza, di identificazione ed espulsione, nonché sulle condizioni di trattenimento dei migranti e sulle risorse pubbliche impegnate, si recherà lunedì 30 ottobre in missione a Castel Volturno per verificare l'emergenza immigrazione.

Su iniziativa della deputata Pd Camilla Sgambato, componente della stessa Commissione, il Presidente Federico Gelli ha calendarizzato per la mattinata di domani una visita ispettiva nella comunità castellana, partendo dal Pineta Grande Hospital dove, a seguire, saranno ascoltati dall'organismo parlamentare di inchiesta il Prefetto, il Questore, il Comandante provinciale dell'Arma dei Carabinieri, il Commissario straordinario di Governo per l'area del Comune di Castel Volturno, il Sindaco della Città, il Direttore del Distretto Sanitario, il Dirigente dell'UOD Salute della Regione Campania, il management di Pineta Grande Hospital, il Responsabile Immigrazione della Caritas di Caserta, ed i rappresentanti del centro sociale Ex Canapificio, del Centro di Prima Accoglienza ed Assistenza per Immigrati Fernandes, di Emergency e del Movimento Migranti e Rifugiati.

Al termine delle audizioni, alle ore 14, sempre presso la struttura sanitaria, il Presidente Gelli e la deputata Sgambato, insieme alle altre autorità presenti, incontreranno giornalisti ed operatori dell'informazione per una conferenza stampa.

"La venuta della Commissione d'Inchiesta Migranti, di cui faccio parte, a Castel Volturno servirà a verificare le condizioni precarie e difficili in cui sono costretti ad operare da tempo gli addetti dei settori Sanità, Sicurezza e Servizi Sociali in un contesto di emergenza.

Ringrazio il Presidente Gelli per la sensibilità mostrata verso la richiesta di aiuto e di attenzione di un territorio che vive una situazione straordinaria ormai non più sostenibile dalle istituzioni locali e dalle associazioni che, con grande sacrificio ed impegno sociale e civile, riescono a fornire ancora risposte e a gestire un fenomeno che ha ormai assunto carattere eccezionale, tanto da richiedere l'intervento concreto dello Stato centrale.

Esigenza questa riconosciuta dalla norma ad hoc per Castel Volturno, voluta ed approvata in Parlamento nei mesi scorsi, e dalla nomina del Commissario Straordinario di Governo che ora dovrà coordinare interventi e misure in favore di un territorio e di una comunità per troppo tempo lasciati da soli", dichiara la deputata Sgambato.

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento