Un campo da calcio nel rione Vanvitelli, presentato il progetto

Il manto sarà composto da materiale ricavato da pneumatici fuori uso

L’amministrazione comunale, su iniziativa del sindaco Carlo Marino e del vicesindaco con delega all’Ecologia, Francesco De Michele, ha consegnato un importante progetto di riqualificazione ambientale e sociale che riguarda il Rione Vanvitelli. L’intero incartamento è stato conferito presso il Comitato Nazionale presieduto e coordinato dal Ministero dell’Ambiente che si occupa di effettuare opere di risanamento ambientale nell’area compresa tra le province di Napoli e Caserta, in passato nota con il nome poco felice di “Terra dei Fuochi”.

Il progetto presentato dal Comune intende riqualificare, sotto il profilo ambientale e sociale, il Rione Vanvitelli. In particolare, è previsto il recupero del campo di calcio del Rione, il cui manto erboso (erba sintetica di ultima generazione) verrà realizzato con gomma riciclata da pneumatici fuori uso grazie al lavoro svolto da Ecopneus, la società senza scopo di lucro per il rintracciamento, la raccolta, il trattamento e il recupero dei Pneumatici Fuori Uso (PFU). Inoltre, è prevista anche la riqualificazione del campo polifunzionale adiacente a quello dedicato esclusivamente al calcio. Un intervento praticamente speculare a quanto realizzato a Scampia, sempre dalla stessa struttura nazionale, nello scorso mese di novembre.

Il Comitato Nazionale cui è stato presentato il progetto è formato da Ministero dell’Ambiente, Comuni di Napoli e Caserta, Prefetture di Napoli e Caserta ed Ecopneus e sul territorio campano è rappresentato dall’incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi di rifiuti nella regione Campania, Gerlando Iorio. Tale struttura esaminerà la documentazione il prossimo 15 febbraio in maniera definitiva, prima di dare il via libera. Nel Rione Vanvitelli già sono stati compiuti dei sopralluoghi e la struttura che sorgerà sarà perfettamente integrata nel nuovo piano degli impianti sportivi che sta mettendo a punto l’assessore al ramo, Alessandro Pontillo.

“Abbiamo sensazioni molto positive – ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino – e siamo convinti che questo progetto molto presto vedrà la luce. Si tratta di un’iniziativa di grande importanza non solo per il Rione Vanvitelli, ma per l’intera città. In questo caso, infatti, la riqualificazione ambientale cammina di pari passo con quella sociale. Risanando l’ambiente ridiamo ad un quartiere importante e popoloso della città la disponibilità di strutture sportive di fondamentale rilievo”.

“Abbiamo lavorato con grande impegno a questo progetto, – ha aggiunto il vicesindaco con delega all’Ecologia, Francesco De Michele – ben consapevoli dell’importanza che riveste. Da un lato restituiremo ad un quartiere, ma anche alle aree limitrofe, che sono altrettanto significative, la possibilità di fruire di strutture sportive funzionali e innovative. In secondo luogo, continuiamo a riservare un’attenzione particolare al tema del riciclo e del recupero dei materiali da rifiuto, sottolineando l’importanza della tutela dell’ambiente e di un corretto svolgimento della raccolta differenziata. Questo progetto dimostra una volta di più come i rifiuti possano essere una risorsa e non un problema”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto tra auto e camion sulla statale: ferita 27enne | FOTO

  • Ragazza investita dal treno merci mentre è sui binari

  • Ucciso per un'offesa ai boss, il pm: "Ergastolo per Zagaria"

  • Tir fuori strada perde il carico di bagnoschiuma | LE FOTO

  • Terribile schianto sull'Appia, tir centra in pieno un'auto: corsa folle in ospedale

  • Imprenditore casertano brevetta un sistema per risparmiare l'energia elettrica

Torna su
CasertaNews è in caricamento