Puc, firmata l'intesa tra Comune ed Università

La 'Vanvitelli' garantirà supporto amministrativo ed il coordinamento tecnico

Il sindaco Marotta, l'assessore Mazzarella e gli esponenti della maggioranza

Stamane, facendo seguito alla Delibera di Giunta Comunale n. 160 del 21 dicembre ed alla successiva approvazione in Consiglio di Facoltà, c’è stata la sottoscrizione della convenzione tra il Comune di San Nicola la Strada e il Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” per garantire all’Ente sannicolese il supporto amministrativo ed il coordinamento tecnico per la formazione del Piano Urbanistico Comunale.

Le firme apposte oggi hanno suggellato il patto voluto dall’Amministrazione Comunale sannicolese ed in particolare dall’Assessore all’Urbanistica Vincenzo Mazzarella con la più alta istituzione culturale del territorio, al fine di assicurare la massima trasparenza di tutti gli atti che verranno predisposti, nonché la migliore attività di studio e di ricerca scientifica per lo sviluppo progettuale del Piano e dei relativi elaborati coordinandosi con l’Ufficio di Piano che verrà costituito a breve.

All’incontro hanno partecipato il sindaco Vito Marotta coadiuvato dai rappresentanti dell’Amministrazione Comunale Giuseppina Iannotta, Alessia Tiscione, Maria Natale e Giovanni Motta, su tutti l’assessore al ramo Vincenzo Mazzarella e per l’Università il professore Mario R. Spasiano nella veste di Responsabile scientifico dell’esecuzione della attività di supporto amministrativo per la formazione del Piano ed il professore Paolo Giordano Responsabile scientifico dell’esecuzione della attività di coordinamento tecnico e progettuale.

L’Assessore all’Urbanistica Vincenzo Mazzarella ha illustrato le scelte compiute fino ad oggi nel rispetto delle linee programmatiche di inizio legislatura, dichiarandosi soddisfatto per l’alto valore anche simbolico della convenzione, precisando che la pianificazione urbanistica generale ed in particolare i temi della valorizzazione dei beni culturali ed in particolare gli obiettivi legati alla conservazione, al recupero ed alla trasformazione del patrimonio esistente richiedono infatti una specifica competenza professionale che l’Università saprà certamente garantire, nell’interesse esclusivo della comunità sannicolese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stage in Inghilterra per quindici studenti del liceo “Quercia”

  • "Costruire una classe pensante", la sperimentazione dal Canada al Diaz

  • Al 'Manzoni' si riaccende il lumen humanitatis con la 'Notte nazionale del Liceo Classico'

  • La 'Notte nazionale del Liceo Classico' al 'Quercia' all'insegna della felicità

  • L’Istituto “Ferraris-Buccini” sul podio delle eccellenze

  • Open Day al liceo 'Diaz' all'insegna delle novità

Torna su
CasertaNews è in caricamento