Bonus da 250 euro per gli studenti universitari, al via le domande

Le domande dovranno essere presentate entro il 18 luglio 2020: per accedere è necessario un reddito Isee non superiore ai 13mila euro

Via libera alle domande per l’assegnazione di 10 milioni di euro per il bonus di 250 euro riservato agli studenti universitari della Regione Campania, per l’acquisto di strumenti o servizi utili allo svolgimento della didattica a distanza. Per poter accedere è necessario un reddito Isee (riferito alla certificazione rilasciata dall’Inps per l’anno 2019) non superiore ai 13mila euro. Le domande vanno presentate sull’apposita piattaforma disponibile sul sito dell’Adisurc (Azienda per il diritto allo studio della Regione Campania) alla sezione 'Servizi online', dalle 15 del 18 maggio fino alle 12 del 18 luglio 2020.

La priorità dell’istanza di merito non costituirà titolo preferenziale: il parametro per beneficiare della misura sarà infatti il reddito. Dei 10 milioni stanziati dalla Regione Campania, ben 270mila euro saranno destinati agli studenti assegnatari extra bando di residenze Adisurc (manterranno il beneficio di “fuori sede” anche coloro che non hanno alloggiato per il tempo stabilito) per la mancata fruizione degli alloggi a causa dell’emergenza Covid-19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo i bandi “IoStudio “ e “Con le famiglie”, sono in totale 31 i milioni di euro che la Regione Campania ha messo in campo per sostenere il diritto allo studio in questo momento di grande difficoltà per le famiglie e sta provando a reperire ulteriori risorse. “Alla Regione si lavora senza sosta anche nel weekend per fare arrivare soldi alle famiglie più velocemente possibile - ha dichiarato Lucia Fortini assessore regionale all’Istruzione, Politiche Giovanili e Sociali - Per tutte queste misure abbiamo utilizzato il parametro del reddito Isee per identificare con maggiore rapidità le persone più bisognose. Noi ci siamo e aiutare i più fragili è il modo concreto delle istituzioni di stare vicini ai cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola, tutti in classe il 14 settembre. Ma la Campania dice ‘no’

  • Le scuole riaprono il 24 settembre in Campania

  • Da lunedì alla ‘Vanvitelli’ tornano gli esami in presenza, ma resta lo stop agli scritti

  • Riapertura scuole, mancano ancora le modalità: Fortini in pressing sul Miur

  • Maturità 2020. Al 'Villaggio dei Ragazzi' 9 studenti chiudono con 100, lode per una studentessa

  • Riapertura scuole, l'assessore Fortini boccia il piano del Miur: "E' irricevibile"

Torna su
CasertaNews è in caricamento