Una studentessa dell'istituto Stefanelli tra i migliori dieci al 'Certamen'

Viola Pedana sesta nel concorso indetto dall'università Parthenope

Viola Pedana

Un'alunna dell'Istituto 'M.Stefanelli' di Mondragone premiata all'Università degli Studi di Napoli 'Parthenope'. La studentessa Viola Pedana, di Villa Literno, all'ultimo anno del corso di studi in Amministrazione, Finanza e Marketing, si é aggiudicata il 6° posto su 300 partecipanti al “Certamen de Computis et Scriptus" indetto dall'Università degli Studi di Napoli Parthenope, dove attraverso un concorso a premi rivolto agli studenti delle scuole superiori, essi gareggiano con i loro colleghi dislocati in tutta la Regione Campania mettendo in evidenza le loro competenze su temi di Economia Aziendale. 

Il risultato di Viola Pedana al Certamen ha inorgoglito i rappresentanti dell'Istituto Stefanelli che hanno dispensato lodi ed auguri alla giovane studentessa: “Viola é un esempio per tanti - ha dichiarato la professoressa Maddalena Zeola, coordinatrice di classe - per lei studiare e partecipare al dialogo educativo é sempre stato un obiettivo importante. È una vera e propria eccellenza dell'istituto ed il corpo docenti le augura un brillante futuro”.

Potrebbe interessarti

  • Preside trasferita, rivolta contro la decisione

  • Il Castello Ettore Fieramosca si trasforma in teatro per il progetto 'Scuola Viva'

  • Patentino per la conduzione di carrelli elevatori. Ecco i corsi a Caserta

  • Liceo Pietro Giannonne individuato dal MIUR per il potenziamento biomedico

I più letti della settimana

  • Preside trasferita, rivolta contro la decisione

  • Scuole sicure, oltre 3 milioni dal Ministero per 10 comuni casertani

  • Moda 4.0: il corso gratuito al Real Belvedere di San Leucio. Ecco come iscriversi

  • Studenti eccellenti premiati a seguito della 'maturità'. I momenti della cerimonia

  • Vuoi diventare una guida turistica? Ecco il percorso formativo da seguire

  • Il Castello Ettore Fieramosca si trasforma in teatro per il progetto 'Scuola Viva'

Torna su
CasertaNews è in caricamento