La pittura zen protagonista all'Alberghiero

La pittura zen approda in provincia di Caserta. Nella giornata di sabato 25 maggio 2019, a partire dalle ore 10:00, presso l’istituto alberghiero “Artusi” in via Europa, a San Prisco, avrà luogo un workshop incentrato sulla forma artistica ereditata dalla cultura giapponese ed anticamente praticata da monaci buddhisti e samurai col fine di sviluppare concentrazione e consapevolezza di sé. Una tecnica semplice ed adatta a tutti, promossa dall’artista Filippo Manassero. 

VITA DI ARTISTA - Filippo Manassero è nato a Torino il 23 aprile del 1969 ed opera in campo artistico dal 1988. Nel 1992 decide di costituire una società operante delle decorazioni artistiche, trompe l’oeil e restauri che, attualmente, è ancora operativa. L’attività svolta lo porta a sperimentarsi nella progettazione di decorazioni d’interni attraverso la realizzazione di trompe l’oeil e decorazioni artistiche appositamente studiate di volta in volta, a seconda degli ambienti e del loro utilizzo. Nasce, nello stesso momento, anche il confronto con le tecniche del passato attraverso il restauro di decorazioni e tele. Dopo oltre vent’anni di attività, Manassero decide di iniziare un percorso più personale. Da qui l’idea dei "Ritagli”, una ricerca nella tecnica della copia d’autore che ha come obiettivo quello di creare inedite suggestioni. Nel 1999 l’artista di origini piemontesi ha condotto, per opera dello CSEA - formazione e servizi per il lavoro, la docenza in corsi formativi specifici patrocinati dal Comune di Torino  e dalla Regione Piemonte. Lavoro confermato l’anno successivo per quanto concerne le tecniche dell’affresco. Nel 2012, Manassero comincia a dedicarsi a opere inedite e nel marzo dell’anno successivo attirerà l’attenzione di appassionati e non, con l’opera “L’urlo di Piero”. Grande successo otterrà grazie a “La Nipote Immocolata”, nel 2013. Dal 2014, Manassero promuove e gestisce con successo in Italia workshop di “Sumi-e”, la pittura tradizionale giapponese ad inchiostro, conosciuta anche come pittura Zen. Nel settembre 2016 Manassero vince il concorso “1st Hmay Art Supply Painting Competition” con l’opera “sumi-e Ibis”; ad ottobre dello stesso anno realizza un’opera di Sumi-e, un Ensō, per il percorso permanente museale del primo museo al mondo dedicato al segno, inaugurato presso lo stabilimento torinese delle “Stilo Aurora”. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Suggestioni borboniche", 2 mesi di iniziative nei siti Unesco del casertano

    • dal 8 settembre al 13 novembre 2019
  • La Madonna di Casaluce lascia Aversa: ecco il programma della processione

    • solo oggi
    • Gratis
    • 15 ottobre 2019
    • Santuario mariano
  • Da Artemisia a Hackert, la Galleria Lampronti in mostra alla Reggia

    • dal 13 settembre 2019 al 13 gennaio 2020
    • Reggia di Caserta
  • Art Revolution: i quadri parlanti in mostra al Campania

    • Gratis
    • dal 1 al 30 ottobre 2019
    • Centro Commerciale Campania
Torna su
CasertaNews è in caricamento