Tra teatro e letteratura: doppio appuntamento al Civico 14

Sabato 23 marzo, al Teatro Civico 14 di Caserta, doppio appuntamento tra teatro e letteratura. Alle ore 18:30, sarà presentato il volume Dopo Eduardo - Trent’anni di Nuova Drammaturgia a Napoli a cura di Luciana Libero, un racconto dello spaccato rappresentativo della storia teatrale napoletana degli ultimi quaranta anni. Modera l’incontro Marilena Lucente, con il contributo del critico Alessandro Toppi e le letture di Roberto Solofria e Sergio Del Prete estratte dallo spettacolo "Chiromantica ode telefonica agli abbandonati amori".

Il libro descrive la vicenda della drammaturgia contemporanea napoletana degli ultimi trenta anni, dagli esordi dei primi anni Ottanta di Santanelli, Ruccello, Moscato, Silvestri, alle più recenti sperimentazioni di Fortunato Calvino, Massimo Andrei, Mario Gelardi, Davide Iodice. Il nuovo corso che si avviò con Uscita di emergenza, con la ricerca sulla lingua e sul dialetto, le relazioni di contiguità e negazione con l’opera di Viviani, Eduardo, De Simone e che raggiunse il suo culmine con Ferdinando di Ruccello, trova nuova linfa negli affreschi malavitosi di Calvino, nelle suggestioni favolistiche di Andrei, nell’incanto squarciato dall’orrore di Gelardi; nei movimenti rap di Davide Iodice. Il tutto sullo sfondo delle vicende politiche e culturali della città, dagli anni di Maurizio Valenzi, al dopo terremoto, alla rinascita con Antonio Bassolino, agli anni di Gomorra. L’antologia riunisce sette titoli rappresentativi della produzione drammaturgica degli ultimi decenni, dagli esordi di Santanelli e Moscato, come Uscita di emergenza e Scannasurice, a Saro e la Rosa di Francesco Silvestri, Donne di potere di Fortunato Calvino, L’abito della sposa di Mario Gelardi, Favole del mare di Massimo Andrei, Mal’essere di Davide Iodice; è inoltre arricchita di materiali inediti, una intervista ad Annibale Ruccello, testi su Franco Autiero e di Antonio Neiwiller. Una linea di continuità con quella prima analisi “sotto il Vesuvio” nella quale ritorna la straordinaria capacità di una scrittura di restituire il fascino sontuoso della tradizione e le acute contraddizioni del presente e che continua a portare il teatro napoletano al centro del mondo.

Alle ore 20:00, Antonio Pascale condurrà il pubblico in un viaggio attraverso le opere di Proust e Kafka. In 80 minuti, un ritratto di due grandi scrittori del Novecento e contemporaneamente un'indagine sulle ragioni che rendono la vita degna di essere vissuta. In 80 minuti, un ritratto di due grandi scrittori del Novecento e contemporaneamente un'indagine sulle ragioni che rendono la vita degna di essere vissuta. Leggere uno scrittore – sottolinea Antonio Pascale – non è solo esercizio tecnico e non serve a fare sfoggio di cultura, a volte uno scrittore è una scuola di vita, insegna, ci fa vedere e sentire il mondo grazie a strumenti che illuminano gli angoli bui. Un incontro per due diversi strumenti che possiamo maneggiare facilmente e orientarci nella vita quotidiana. Due strumenti per affrontare la complessità e non cedere alla semplificazione che come un virus sta trasformando le menti migliori in peggiori. Che poi, infatti, si sa, la semplificazione è la strada maestra per la dannazione.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • La grande opera lirica arriva al Teatro Romano di Benevento

    • dal 11 agosto al 7 settembre 2019
    • Teatro Romano di Benevento

I più visti

  • "Un'estate da re", torna la grande musica alla Reggia di Caserta | IL PROGRAMMA

    • dal 28 agosto al 29 settembre 2019
    • Reggia di Caserta
  • Dalla musica all'incendio del campanile: tutti gli eventi della Festa dell'Assunta

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 4 al 22 agosto 2019
  • I Cugini di Campagna alla sagra del "Puparuolo Mbuttunato"

    • Gratis
    • dal 23 al 26 agosto 2019
    • Briano
  • "Vanvitelli sotto le stelle": al via la rassegna di cinema all'aperto

    • dal 3 agosto al 14 settembre 2019
Torna su
CasertaNews è in caricamento