La notte europea dei ricercatori alla Reggia di Caserta

La Notte Europea dei ricercatori 2019 ospite della Reggia di Caserta, venerdì 27 settembre dalle 19 alle 23.30 e sabato 28 settembre dalle 9 alle 13. Il Monumento vanvitelliano ha deciso di mettersi in gioco e rivendicare il ruolo del museo quale traino per la promozione della conoscenza scientifica e culturale.

Due i progetti che avranno quale scenario la Reggia di Caserta: Sharper e B-Future. Sharper è coordinato dall’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, che quest’anno parteciperà con tutti i suoi Dipartimenti. Il primo cortile, venerdì 27 settembre dalle 19 alle 23.30 e sabato dalle 9 alle 13, sarà animato da decine di ricercatori per scoprire la bellezza della matematica, osservare il cielo e le sue meraviglie, scoprire le ultime frontiere della biologia, esplorare i meandri della psiche, avventurarsi nel mondo della domotica e della robotica, fare un viaggio nella letteratura o sulla scena di un crimine. I Laboratori di Restauro per i Beni Storico/Artistici e per i Beni Archivistici e Librari della Reggia di Caserta saranno parte attiva del progetto Sharper con “Oltre il visibile: Diagnostica e ricerca sui beni culturali”. Sotto la lente di ingrandimento dei restauratori del Palazzo vanvitelliano due quadri, ‘La veduta della città di Acireale’ di Emanuele Grasso (1789-1853) del 1832, affresco su tavola, e ‘Senza titolo’ di Clara Spinelli, del 1783, pastello su tela e due volumi, conservati presso l’Archivio Storico della Reggia. Durante l’esposizione sono previste delle dimostrazioni di analisi in XRF (fluorescenza ai raggi X) e Raggi UV con strumentazione portatile da eseguire sulle opere in loco. Ai restauratori della Reggia si affiancheranno i fisici del CIRCE (Center for Isotopic Research on the Cultural and Environmental Heritage) di Caserta. Parteciperanno al progetto Sharper Questura di Caserta, Infn, Cira, Cnr, Arpac, Umac, Innova, Inaf e il Planetario di Caserta.

Sabato 28 settembre, a partire dalle 10, anche il vestibolo superiore farà da splendida cornice agli eventi in programma. I ricercatori Neuromed, la rete I.R.C.C.S. delle Neuroscienze, l’Associazione Parkinzone e il Centro per la Scena Contemporanea presenteranno Dance Well nell’ambito del progetto B-Future. L’iniziativa avrà come protagonisti i malati di Parkinson, impegnati nella pratica artistica della danza, che gli studi scientifici più recenti hanno mostrato capace di avere effetti positivi sui sintomi e sulla qualità di vita delle persone affette da questa patologia.

Il biglietto di ingresso alla Reggia di Caserta per la partecipazione alla Notte dei Ricercatori, venerdì 27 settembre dalle 19 alle 23.30, avrà un costo di 3 euro. Emissione ultimo biglietto 22.40. Sarà consentito l’accesso al primo cortile e agli Appartamenti dell’Ottocento. Non sarà, dunque, permesso l’ingresso agli Appartamenti del Settecento, al Parco e al Giardino Inglese.

Il biglietto di ingresso alla Reggia di Caserta sabato 28 settembre avrà il costo ordinario e consentirà l’accesso all’intero Monumento e la partecipazione a tutte le attività previste dal programma della Notte dei Ricercatori.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Raiz, Servillo e Bosso per il festival all'Arena Spartacus

    • dal 9 July al 15 September 2020
    • Arena Spartacus - Amico Bio

I più visti

  • Raiz, Servillo e Bosso per il festival all'Arena Spartacus

    • dal 9 luglio al 15 settembre 2020
    • Arena Spartacus - Amico Bio
  • Il ‘Parete Art Museum’ riapre dopo i mesi di lockdown con "Presenze Contemporanee"

    • dal 27 giugno al 15 agosto 2020
    • Parete Art Museum
  • Musica in Comune: concerti nel cortile di Palazzo Lucarelli

    • Gratis
    • dal 9 al 23 luglio 2020
    • Palazzo Lucarelli
  • Giubileo di San Lorenzo, concerto d'organo per San Benedetto

    • solo oggi
    • Gratis
    • 10 luglio 2020
    • Complesso Abbaziale di San Lorenzo Fuori le Mura
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    CasertaNews è in caricamento