Gianfranco e Massimiliano Gallo ad "Artestate" sabato 17 settembre

Casagiove - Prosegue la rassegna Artestate, la manifestazione organizzata dall'Amministrazione comunale di Casagiove e finanziata dalla Regione Campania. Gianfranco e Massimiliano Gallo saranno i protagonisti della sesta serata in programma per...

famiglia gallo

Prosegue la rassegna Artestate, la manifestazione organizzata dall'Amministrazione comunale di Casagiove e finanziata dalla Regione Campania. Gianfranco e Massimiliano Gallo saranno i protagonisti della sesta serata in programma per sabato 17 settembre alle ore 21 nel suggestivo Quartiere Militare Borbonico di Casagiove. I due attori porteranno in scena la commedia teatrale “Ti ho sposato per ignoranza” scritta e diretta da Gianfranco Gallo. Con loro sulla scena Gianluca Di Gennaro, Bianca Gallo, Giusy Freccia e Anna De Nitto. La vicenda narra di storie di tradimenti e perdoni che fanno da sfondo a una serie di costruzioni comiche di grande eleganza, il tutto tratto da un’antica farsa di Pasquale Petito.

Il lavoro teatrale affonda a piene mani nella commedia dell’arte. Da lì l’autore Gianfranco Gallo è partito per dare vita a una serie di costruzioni comiche di grande eleganza ed efficacia. Una messa in scena di sicuro effetto che trascinerà lo spettatore in un’epoca passata e indefinita allo stesso tempo, nella quale ritroverà una vis comica, un linguaggio e un’attualità del tutto originali, e vicini al moderno sentire.

Nel testo di presentazione si legge: “Totonno Savino, ricco e rozzo negoziante di baccalà, ha sposato Masha, figlia di un nobile russo decaduto suo socio in affari. Alla base del loro rapporto ci sono sin da subito incomprensioni e difficoltà dettate dall’evidente differenza di ceto sociale. Ma lui non si dà per vinto e cerca di gestire il ménage coniugale imponendo le sue tesi maschiliste alla povera moglie. Lo sgrammaticato e testardo “baccalaiuolo” per colpa del suo sedicente e dissoluto amico Alfreduccio si troverà coinvolto in una vicenda aggrovigliatissima che lo stritolerà addirittura e, nel succedersi degli eventi, sarà costretto ad addossarsi colpe non sue. Ma come spesso succede la verità trionfa sempre, in questo caso grazie all’aiuto inaspettato di un settimo e muto personaggio, “un bastone” da uomo. Gli altri personaggi, fortemente caratterizzati, non faranno solo da cornice ma prenderanno parte attiva alla storia”.

La rassegna Artestate continua domenica 18 settembre con "I nuovi poveri", scritto, diretto e interpretato da Ciro Ceruti, con lui sulla scena Francesco Procopio. Intanto, lo spettacolo “Un Uomo” di Mariella Nava con la regia di Michele Casella, annullato venerdì a causa del maltempo, andrà in scena mercoledì 21 settembre alle ore 21. Tutti gli spettacoli sono a ingresso libero.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
CasertaNews è in caricamento