Filari di Storia, vendemmia e cultura nelle terre del Falerno

Mondragone - Sabato 8 e domenica 9 ottobre, con la prima edizione di Filari di Storia, le vigne e le cantine dell’Ager Falernus e dell’area della Dop Falerno del Massicosaranno aperte ai visitatori in occasione degli ultimi giorni della vendemmia...

filari vendemmia falerno

Sabato 8 e domenica 9 ottobre, con la prima edizione di Filari di Storia, le vigne e le cantine dell’Ager Falernus e dell’area della Dop Falerno del Massicosaranno aperte ai visitatori in occasione degli ultimi giorni della vendemmia. E’ questa la vendemmia del Falerno dell’anno 2769 “ab Urbe condita”, ossia “dalla fondazione di Roma”, prendendo come sistema di datazione quello utilizzato in epoca tardo repubblicana. Si aprirà al visitatore la rara possibilità di vivere il lavoro dei vignaioli di oggi, mangiare con loro con la MERENDA IN VIGNA, visitare i luoghi di produzione, degustare i mosti e i vini, apprendere le tecniche di vinificazione.

Sarà possibile grazie al bus navetta, anche osservare gli straordinari resti murari delle unità produttive dei vignaioli di duemila anni fa, posizionate sui costoni del monte Petrino e del Monte Massico, gioielli archeologici unici al mondo. La famose anfore vinarie conservate presso il Museo Civico Archeologico “Biagio Greco” di Mondragone introdurranno i visitatori in un viaggio nel tempo che porterà fino alle botti e alle bottiglie del XXI secolo. Nelle Terre del Falerno - ovvero nei territori di Carinola, Cellole, Falciano del Massico, Mondragone e Sessa Aurunca, - dove si perpetua la Storia dell’eccellenza agroalimentare, il Nettare degli Dei vive da sempre con la passione dei vignaioli da conoscere meglio o scoprire. Filari di Storia è organizzato da Terre del Falerno, l’aggregazione di enti locali e operatori economici e culturali dell’agro omonimo, con la collaborazione del Museo Civico Archeologico “Biagio Greco” di Mondragone e delle Pro Loco dei comuni interessati.

Il Tour giornaliero. nei giorni sabato 8 e domenica 9 ottobre, inizierà alle ore 9.00 per terminare nel tardo pomeriggio. Il luogo di ritrovo sarà presso Museo Civico Archeologico “Biagio Greco” di Mondragone dalle ore 9.00 per la registrazione dei partecipanti, per la visita al museo stesso, dove sono conservati molti interessanti reperti della produzione vinicola dell’Antico Falerno, nonchè per una breve illustrazione del comprensorio agrario come si presentava e funzionava in epoca romana. Dalle alle 10.00, con una bus navetta e guida turistica al seguito, si raggiungeranno i vari luoghi di interesse, tra cui i resti delle ville rustiche disseminate nell’area del Massico. Sono previste le visite alle cantine e ai vigneti delle aziende Bianchini Rossetti e Volpara (Sabato 8), Vitis Aurunca e Villa Matilde (Domenica 9) con Degustazioni guidate delle etichette Dop e Igp anche delle altre cantine cantine dell’Ager Falernus.

Il prezzo dell’itinerario comprendente trasferimenti in bus navetta, visita guidata alle aziende vitivinicole e ai beni archeologici, merenda del vignaiolo e degustazioni, è stato fissato in ero € 16,00, con esenzione per i minorenni accompagnati e uno sconto di euro 2 per tesserati Ais, Fisar, Slow Food ( previo esibizione tessera 2016). Le prenotazioni dovranno pervenire entro giovedì 6 ottobre, specificando il giorno prescelto.

I posti sono ovviamente limitati. Per info e prenotazioni:

e-mail: info@terredelfalerno.it ( la prenotazione si intende accettata dopo la risposta dell’organizzazione)

Programma di dettaglio

Programma Sabato 8 ottobre

Ore 9.00:Ritrovo presso Museo Civico Archeologico “Biagio Greco” - Registrazione partecipanti e illustrazione, nella sala delle conferenze, del comprensorio agrario dell’antico Ager Falernus;

Ore 10.00: Partenza a bordo di una bus-navetta che porterà i visitatori alla scoperta delle ville rustiche romane, situate sui costoni del Monte Massico, dove si produceva l’antico nettare degli dei; Ore 12.00: arrivo, visita e assaggio dei mosti d’uva presso la cantina Bianchini Rossetti, e conoscenza delle fasi e dei macchinari della vinificazione moderna.

Ore 12.40: visita alle vigne della collina di S.Paolo (Bianchini Rossetti) dove sarà illustrato il processo di vendemmia, con il coinvolgimento dei partecipanti che potranno diventare essi stessi vignaioli per un giorno.

Ore 13.30: MERENDA DEL VIGNAIOLO TRA I FILARI con pietanze tradizionali quali frittate, formaggi, salumi e altre prelibatezze contadine, nonché vino Falerno del Massico DOP.

Ore 14.30: trasferimento con navetta verso Tuoro di Sessa Aurunca.

Ore 15.00: visita ai vigneti dell’azienda Volpara posta alle pendici del vulcano di Roccamonfina e all’attigua cantina dove si assisterà all’antico processo della pigiatura con i piedi.

Ore 17.15: aperitivo in cantina e degustazioni guidate delle etichette DOP e IGP delle cantine dell’Ager Falernus.

Il rientro al ritrovo della mattina è previsto max per le 19:00.

Durante i trasferimenti in navetta e in molti momenti della giornata verrà illustrata la straordinaria valenza storica dell’Ager Falernus, il comprensorio agrario più importante della Roma Antica.

Nelle varie soste sarà possibile accedere a bookshop temporanei con testi, opuscoli, pubblicazioni e gadget.

Programma domenica 9 ottobre

Ore 9.00:Ritrovo presso Museo Civico Archeologico “Biagio Greco” - Registrazione partecipanti e illustrazione, nella sala delle conferenze, del comprensorio agrario dell’antico Ager Falernus; Ore 10.00: Partenza a bordo di una bus-navetta che porterà i visitatori alla scoperta delle ville rustiche romane, situate sui costoni del Monte Massico, dove si produceva l’antico nettare degli dei; Ore 11.40: trasferimento, con navetta, verso il Litorale di Cellole. Ore 11.50: visita alla moderna cantina dell’Azienda Villa Matilde - dove sarà possibile osservare un’intera linea produttiva, dalla selezione delle uve all’imbottigliamento, nonché esempi di affinamento in anfora. Ore 13.30: MERENDA DEL VIGNAIOLO con pietanze tradizionali quali frittate, formaggi, salumi e altre prelibatezze contadine, nonché vino Falerno del Massico DOP.

Ore 15.00: trasferimento con navetta verso Mondragone per la visita ai vigneti e alla cantina dell’azienda Vitis Aurunca, dove verrà illustrato il processo della vendemmia, con il coinvolgendo dei partecipanti che potranno diventare essi stessi vignaioli per un giorno;

Ore 17.30: aperitivo in vigna e degustazioni guidate delle etichette DOP e IGP delle cantine dell’Ager Falernus.

Il rientro al ritrovo della mattina è previsto max per le 19:00.

Durante i trasferimenti in navetta e in molti momenti della giornata verrà illustrata la straordinaria valenza storica dell’Ager Falernus, il comprensorio agrario più importante della Roma Antica.

Nelle varie soste sarà possibile accedere a bookshop temporanei con testi, opuscoli, pubblicazioni e gadget.

In caso di pernottamento strutture ricettive convenzionate


Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
CasertaNews è in caricamento