IV edizione del 'Presepe Vivente'

Cervino - Ancora una volta i giovani… ancora una volta grinta, entusiasmo, determinazione… ancora una volta KELACAS ! ! !Nella serata del 27 dicembre 2009 in Cervino KELACAS regala l'ultimo importante appuntamento dell'anno, mettendo in scena la...

Ancora una volta i giovani… ancora una volta grinta, entusiasmo, determinazione… ancora una volta KELACAS ! ! !Nella serata del 27 dicembre 2009 in Cervino KELACAS regala l'ultimo importante appuntamento dell'anno, mettendo in scena la IV edizione del "Presepe Vivente", una suggestiva rappresentazione dove tutto è ricostruito con la massima attenzione, con il solo scopo di ricreare nell'ambientazione il fascino genuino e la componente spirituale della notte.
Lo scenario non poteva che essere il paese di Cervino e i protagonisti tutti coloro che, come noi, sentono forte il desiderio di ritrovare e di poter rivivere il senso più vero e profondo del Natale.
Le strade del paese brillano della luce di torce e falò. Il contadino, il mercante, il falegname, il cestaio lavorano usando antichi strumenti. Il fabbro picchia senza sosta con il suo martello.
Le botteghe, le locande, le stalle, le case di famiglie povere e dei ricchi signori si animano.
Passeggiando si incontrano pastori, soldati e si rivivono gli antichi mestieri e le antiche tradizioni.
Si sforna il pane, si offre vino nelle osterie mentre, tra il fervore del borgo e l'indifferenza inospitale della gente di Betlemme, una coppia di viandanti, la Madonna e San Giuseppe, cammina per le vie del paese alla ricerca di un riparo per la notte.
Nella mangiatoia di una povera capanna riposa un dolce bambino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Non è semplice dedicarsi alla realizzazione di un progetto così ambizioso e complesso, ma, ancora una volta, ciò che ha dato la forza per andare avanti, per superare tanti ostacoli, è stato l'amore incondizionato che ognuno di noi ha per il proprio paese e per le proprie tradizioni, unito all'aiuto di tutte le persone che credono in noi.
Al riguardo invitiamo tutti voi a partecipare come personaggi e cogliamo l'occasione per ringraziare tutti coloro che già ci stanno sostenendo sia economicamente che moralmente. La vostra partecipazione sarà sicuramente il giusto compenso all'impegno totale che i giovani di KELACAS profondono nel ricreare gli ambienti, gli arredi, gli abiti di quel tempo, l'uso degli attrezzi, le situazioni e i comportamenti della Betlemme della Notte Santa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Malore improvviso, ragazzo di Aversa muore in Spagna

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

Torna su
CasertaNews è in caricamento