Terza giornata di fiere: trend positivo

Calitri - Terza giornata, ieri, di attività espositiva nel moderno quartiere fieristico di Calitri ed è già il pubblico delle grandi occasioni. Un trend positivo, al di là delle previsioni della vigilia, quello che si sta registrando, in occasione...

Terza giornata, ieri, di attività espositiva nel moderno quartiere fieristico di Calitri ed è già il pubblico delle grandi occasioni. Un trend positivo, al di là delle previsioni della vigilia, quello che si sta registrando, in occasione della 26^ edizione della kermesse altirpina che si ripropone come altamente specializzata nei settori più trainanti del sistema economico nazionale: l’artigianato, l’industria, l’agricoltura, il commercio e i servizi al cittadino.
“Perché da anni ne sentivo parlare bene e perché credo che nelle zone interne, fortunatamente, siano ancora molto vivi l’interesse e l’amore per l’artigianato ed è questa consapevolezza che mi permette di dare tutto il meglio della mia capacità artigianale… - risponde così uno degli standisti del padiglione Ofanto, uno tra i tanti che quest’anno, per la prima volta, hanno deciso di partecipare all’esposizione irpina - La risposta della gente è positiva, in soli due giorni ho lavorato molto e, cosa più importante, il mio lavoro è stato gratificato da un vivo interesse del pubblico”.
Da Portici a Calitri per promuovere il proprio prodotto, da artigiano locale a figura di spicco del padiglione organizzato dalla Regione Campania ed interamente dedicato all’artigianato artistico, ai maestri della manifattura in pietra, ceramica e anche con materiali di riciclo come carta di alluminio. C’è, poi, l’arte sorrentina di intarsio del legno, una esposizione curatissima di quadri e di carillon dalle melodie che fanno ricordare qualcosa che magari è solo nei sogni. C’è anche la lavorazione di Capodimonte, una spianata di fiori di ceramica sapientemente lavorati che di volta in volta sono medaglioni od orecchini o semplici soprammobili. Ad arricchire il padiglione che porta il nome del fiume tanto caro a Calitri ci sono anche i due consorzi locali per la tutela e la valorizzazione della terracotta, un’esplosione di colori vivaci che vanno dal blu al giallo, di fiori e di figure mitologiche che si incrociano con altre di natura sacra. Sono piatti e vasi e ciotole, vanto della cultura e dell’arte altirpine. Non mancano neanche le argille e i vasi che fanno bella mostra di sè negli hotel più importanti di New York e dal Lazio arriva un’altra ricca collezione di manufatti interessantissimi e artisticamente ricercatiAltro padiglione, altra arte, quella enogastronomia nel padiglione Europa. Il GAL ha organizzato una curatissima mostra dei prodotti enogastronomici più interessanti della zona, dalle castagne di Montella ai formaggi di stagionatura che ben si affiancano al miele che pur fa bella mostra di sè in questa vetrina tanto speciale. Posto di tutto rispetto pure per salami e vini, quelli notissimi dell’Irpinia, fino all’olio del consorzio nato nel 2002 ad Ariano Irpino specializzato nella produzione di extravergine di oliva delle tipiche varietà locali. Tra le chicche, una pubblicazione o meglio una ristampa, ad opera del GAL, del numero unico “ Ferrovia Ofantina” del 27 ottobre 1895. Un viaggio speciale attraverso la strada ferrata che attraversava l’Irpinia quasi due secoli fa, un treno che ha fermate nelle più belle e interessanti stazioni dal Goleto passando per Montella, dal Calore fino al Partenio.
Infine, va segnalato l’imperdibile appuntamento con il teatro di giovedì 30 agosto, alle ore 21. Di scena lo spettacolo di Gianfranco Jannuzzo intitolato “Nord & Sud”. Una rappresentazione, per la regia di Pino Quartullo, dei dialetti del nord e del sud della penisola (tra i brani presentati ricordiamo “U mutu”, “Funerale”, “Vacanze in montagna”, “Pirecchio” del co-autore Renzino Barbera, “L’Italia rovesciata” di Italo Terzoli e “El mè nebbiun” di Gianfranco Camera). Si tratta di un repertorio che affonda le radici negli slang siciliano e lombardo capaci di esprimere una forza comunicativa straordinaria grazie alle sfumature intraducibili e all’immediatezza di comprensione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Auto si schianta contro i Ponti della Valle, morto 48enne | FOTO

  • Il vento abbatte le luminarie, alberi e pali della luce a terra | FOTO E VIDEO

  • Tutor sull'Asse Mediano, giudice annulla la multa per cartelloni e limite di velocità

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • Esplode bombola di gas in una palazzina | FOTO E VIDEO

Torna su
CasertaNews è in caricamento