Alla rassegna Capua tra letteratura e musica ospite deccezione la cantante Tosca

Capua - Continuano a Palazzo Lanza gli appuntamenti della rassegna “Capua tra letteratura e musica. Il luogo della lingua”, terza edizione dedicata ai linguaggi, organizzata dall'associazione Architempo in collaborazione con la libreria Guida...

Tosca_20070526063623

Continuano a Palazzo Lanza gli appuntamenti della rassegna “Capua tra letteratura e musica. Il luogo della lingua”, terza edizione dedicata ai linguaggi, organizzata dall'associazione Architempo in collaborazione con la libreria Guida Capua, il caffè-ristorante "Ex libris" e numerose associazioni musicali, cinematografiche e teatrali del territorio, e con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e ai Grandi Eventi della Provincia di Caserta, guidato da Tiziana Panella.Sabato alle 17.30, nella saletta degli eventi della libreria Guida Capua a Palazzo Lanza, Francesco Massarelli e Valeria Guarino incontreranno Antonio Napoletano responsabile di SelfCinema - Adopt-a-movie, un'associazione culturale nata per trovare uno spazio a film di qualità che non arrivano nelle nostre sale, sia perché sperimentali sia perché, pur essendo rivolti al pubblico, sono penalizzati dalle strettoie del sistema distributivo.
Quasi in contemporanea, alle 18.00, nel cortile di Palazzo Lanza, gli studenti dell'Istituto S. Pizzi di Capua che hanno aderito al progetto lettura organizzato dalla Libreria Guida Capua coordinati dalla prof.ssa Loredana Reale incontreranno lo scrittore Giuseppe Montesano, autore del libro "Magic People" (Feltrinelli), una raccolta di piccoli racconti in cui l’Italia è descritta come un immenso e grottesco condominio affollato da varie tipologie umane in rappresentanza di tutti i guasti del Paese. A seguire verranno letti e premiati i tre racconti finalisti del concorso letterario per studenti "Storie da ragazzi" organizzato dalla ass. cult. ARCHITEMPO.
Alle 18.30 si ritorna a parlare di cinema, e uno dei linguaggi cinematografici più interessanti: il documentario. Nella saletta degli eventi della libreria Guida Capua verrà infatti proiettato il documentario IST’IMARIYAH - Controvento tra Napoli e Baghdad, per la regia di Michelangelo Severgnini, scritto con Alessandro Di Rienzo. Il documentario racconta la storia di Shadi, un ragazzo come tanti, poco più che ventenne, studente a Damasco. Il giovane, privo di sogni e prospettive per il futuro, trova nella difesa della propria identità assediata il solo scopo della sua vita. Una volta che le truppe della Coalizione invaderanno l'Iraq, nel 2003, Shadi deciderà allora di partire e di opporsi ai militari stranieri, per combattere contro l'occupazione dell'Iraq. Il documentario racconta il suo viaggio e gli incontri che fa durante il cammino, fino alla scoperta dell'inutilità della guerra. Interverrà il regista e cosceneggiatore Michelangelo Severgnini.
Alle 20.30 spazio al lato divertente del linguaggio matematico, grazie all’ironia del prof Furio Honsell, il “magnifico rettore” della trasmissione di Raitre “Che tempo fa”, condotta da Fabio Fazio. Il prof Honsell incalzato dalle domande della brava Paoletta di radio 101, proverà a spiegare al pubblico presente che anche uno come il signor Io Che Sononegatoperlamatematica, chiamato anche I.C.S., può scoprire nei gesti quotidiani calcoli matematici e formule fisiche.
Alle 22.00 il cortile di Palazzo Lanza si trasformerà in un palcoscenico d’eccezione per una delle cantanti più apprezzate del panorama musicale italiano: Tosca, che farà un omaggio, tra canzoni e poesie, all’indimenticata Gabriella Ferri. Il CD “Romana” è per Tosca una tappa di un suo percorso artistico incentrato sul recupero delle radici popolari della musica, che evidenzia la nostalgia per un'epoca fatta di emozioni semplici, ma forti. Tosca, con rigore ed eleganza, rende il senso di autenticità insito nella musica popolare, che tocca saggezza, burla e amore. Tosca sarà accompagnata alla chitarra da Andrea Pistilli.
Ma la notte capuana è lunga, e dopo aver ascoltato la voce appassionata di Tosca, ci sarà ancora musica a Palazzo Lanza, con il gruppo Alma Tanghera. Dalle 23.00, infatti, spazio al linguaggio del corpo, che non poteva avere emblema migliore se non il tango.
Alla musica di Antonio Volpicelli (clarinetto soprano), Francesco Di Giuseppe (chitarra classica), Francesco Volpicelli (clarinetto soprano e clarinetto basso) e Gaetano Vergara (autore dei testi e voce narrante), si accompagnano cronache, interpretazioni e versi tratti dalle più importanti canzoni dello sterminato repertorio di questo genere; inoltre, non mancheranno interludi di jazz ed opera lirica che mettono in evidenza l'influenza della musica afro-americana e di quella classica sul tango. Passione, fatalismo, nostalgia e sensualità, per una lunga notte di tango, in collaborazione con Casertango e Trasnochando, in cu il caffè ristorante ExLibris si trasformerà in una Milonga per tutti gli appassionati di questo sensualissimo ballo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le auto di lusso del "signore della cocaina" nascoste in un garage casertano

  • La Dea Bendata bacia Caserta con una quaterna da 124mila euro

  • Scuole chiuse in provincia di Caserta: ecco i sindaci che hanno già firmato

  • “Un Mose anche per Caserta”. La foto che fa il giro del web

  • Benzina 'truccata', la finanza sequestra distributore di carburante

  • Il convento delle suore finite sotto indagine diventa proprietà del Comune

Torna su
CasertaNews è in caricamento