Mald'e' e Architempo presentano 'The Mother's Place'

Capua - The mothers'place, il posto delle madri, è una videoinstallazione sonora,a carattere immersivo, pensata per il museo campano di Capua negli spaziche ospitano le misteriose madri in tufo.Un intervento multimediale che nasce a partire dal...

The mothers'place, il posto delle madri, è una videoinstallazione sonora,a carattere immersivo, pensata per il museo campano di Capua negli spaziche ospitano le misteriose madri in tufo.Un intervento multimediale che nasce a partire dal luogo, dallo spazio eda tutto ciò che esso rappresenta storicamente e simbolicamente.Tra il 1845 e il 1873, lungo la via Appia alla periferia orientaledell'antica Capua, durante uno scavo alla profondità di quattro metri, furinvenuto una santuario monumentale.Intorno al santuario furono scoperti oltre 600 ex voto in terracotta deltipo kourotrophos, madre con bambino in braccio, e circa 150 statue intufo grigio raffiguranti donne sedute con uno o più bambini in braccio oal grembo, in atto di offrire se stesse e la prole alla divinità ivivenerata.Una, tra queste madri, differisce dalle altre, la dea del tempioprobabilmente, sorregge in una mano una melagrana e nell'altra unacolomba, simboli evidenti della fecondità.Ma chi è questa divinità così popolare tra le madri, questo culto chegiustifica tutti questi ex voto?Alcuni studiosi hanno voluto riconoscere nella dea del tempio, la MaterMatutae, divinità italica dell'aurora e delle nascite, il suo culto èlegato a quello della Grande madre, al notturno, al viscerale, allaterra, e siccome il ciclo naturale delle messi implica la morte del seme,perché esso possa risorgere nella nuova stagione, la Grande Madre èconnessa anche a culti legati al ciclo morte-rinascita e alla luna, che dasempre lo rappresenta (i più arcaici di questi riti sono riservati alledonne, come quello di Mater matuta per lappunto o della Bona Dea).Una volta lanno, l11 Giugno si teneva una festa, detta Matralia, inonore della Mater Matuta, la dea era celebrata con un rito moltoparticolare: dopo aver introdotto nel tempio una schiava e scacciata dallematrones a colpi di frusta, venivano accolti i bambini al tempio per labenedizione; questi però non erano accompagnati dalle loro madri, ma dallesorelle di queste.E Plutarco che parla di questo rito in tre opere diverse facendoriferimento a Ino-Leucotea che chiamano Matuta come Dea delle madricirca lusanza di prendere in braccio ed onorare non i propri bambini maquelli delle sorelle.Il rito secondo Plutarco non consisteva dunque solo nel fustigare laschiava, ma doveva comportare una sorta di sacra rappresentazione dellavicenda di Ino.Quella Ino che si era presa cura del figlio della sorella, il piccoloDionisio, e che era stata punita da Era per aver cresciuto il figlioillegittimo di Zeus.E Ino dunque la Mater Matuta del tempio?La storia di Ino è citata dal coro nella Medea di Euripide come un cattivopresagio.Prima di essere eletta Dea delle Madri da Zeus, Ino resa folle da Erauccide uno dei suoi figli,Medea prima di essere eletta Dea a Corinto (secondo una tradizionepreeuripidea) uccide i suoi figli.Si potrebbe dire quindi che è Ino/Medea la Dea del nostro tempio, lincipit per Medea a compiere il rito, quello della madre e del suopotere esclusivo, di dare la vita ma anche la morte ai suoi figli.Assieme a Medea altre madri della nostra tradizione teatrale presenzianoil nostro tempio a cielo aperto capace di parlare attraverso il mediumtecnologico, quella di Savinio, Ruccello, quella di Pirandello, e siconfondono in un coro, in un brusio di madri in attesa che il rito siacompiuto, che venga lalba, il mattino, per uscire dalle viscere, perregalare la vita ed assieme ad essa la morte.Linstallazione è un ciclo notte-giorno in loop della durata di 14 circa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento