Brunella Selo e Fausto Mesolella in citta'

Aversa - Faranno tappa ad Aversa, questo fine settimana (sabato 13 gennaio ore 21,00) due grandissimi artisti: Brunella Selo e Fausto Mesolella, un affiatato duo che mai, prima d’ora, si era esibito, non solo ad Aversa, ma in tutto l’interland. I...

Faranno tappa ad Aversa, questo fine settimana (sabato 13 gennaio ore 21,00) due grandissimi artisti: Brunella Selo e Fausto Mesolella, un affiatato duo che mai, prima d’ora, si era esibito, non solo ad Aversa, ma in tutto l’interland.
I due artisti hanno voluto inaugurare la stagione concertistica 2007 presso l’Associazione “Bianca d’Aponte”non solo per l’affetto che ad essa li lega ma per le iniziative di alto valore artistico che l’Associazione sta mettendo in campo. Brunella Selo è stata madrina della prima edizione del concorso nazionale per cantautrici, Mesolella il direttore artistico e da quest’anno anche responsabile artistico dell’Associazione “Bianca D’Aponte”.
Il presidente dell’Associazione Gaetano D’Aponte ha promosso in prima persona l’iniziativa. “Si tratta di un evento – spiega D’Aponte - che il pubblico aversano non dovrebbe perdersi”. Brunella Selo è oggi una tra le più belle, appassionate ed apprezzate voci di Napoli, la ricordiamo nell’esperienza di Claudio Mattone Gruppo Aperto – ‘A città ‘e Pulecenella oltre che ne La cantata dei pastori sotto la guida di Roberto de Simone. Il grande pubblico la conosce per la partecipazione come vocalist di Nino d’Angelo al Festival di Sanremo alcuni anni fa, ma sostanzialmente rimane ancorata alla sua città, dove lavora anche come musicoterapeuta. Ha navigavo dal folk al pop, dalla musica leggera al jazz, dalla canzone classica napoletana alla musica contemporanea. Sulla stessa lunghezza d’onda è il musicista Fausto Mesolella, un grandissimo artista in grado di materializzare la sua anima attraverso la sua chitarra. Come l’ha definito qualcuno ‘un Picasso della chitarra, un innovativo perchè si è costruito da solo ed è fuori dagli schemi’.
Il clima musicale ad Aversa, grazie all’apporto dell’Associazione, è in continua evoluzione. “Terminata l’ultima edizione del concorso – continua D’Aponte - abbiamo proposto diverse iniziative presso l’Auditorium di via Nobel. Eventi che, nello spirito di solidarietà che ci contraddistingue sono stati organizzati per raccogliere fondi a favore dell’Associazione Jerry Masso: quello che ha visto ancora Mesolella riproporre i suoi “Piaceri dell’Orso”, e l’altro evento nel corso del quale si è svolta un’asta benefica attraverso la vendita dei quadri del prof. Riccardo Dalisi. A chiusura l’esibizione della vincitrice della seconda edizione del Premio “Bianca d’Aponte”, Chiara Morucci.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento