'Schiaffo' del Ministero, sciolto il Consorzio Dop Olio Terre Aurunche

Dura reazione di Palumbo (Ugl): "Un pezzo di economia di Terra di Lavoro rischia di scomparire"

L’ennesimo colpo al comparto agricolo di Terra di Lavoro. E’ arrivata questa mattina l’ufficialità dello scioglimento del Consorzio di tutela Dop Olio Terre Aurunche della provincia di Caserta, un provvedimento predisposto nell’aprile 2017 dal Ministero dell’Agricoltura.

Una vita breve quella del Consorzio, dal 2014 al 2017, quando il Ministero decise per lo scioglimento in seguito all’accertamento di alcuni inadempimenti al quale il Consiglio di amministrazione dell’Ente non si è opposto. Dopo un anno quindi il provvedimento del Ministero è quindi diventato definitivo, nonostante le inadempienze non avessero nulla di penale.

Una notizia che ha provocato la reazione del sindacato, con un “j’accuse” da parte del segretario provinciale della Ugl Ferdinando Palumbo: “Ancora una volta, un pezzo di economia di Terra di Lavoro rischia di scomparire a causa di un mancato adempimento burocratico. Dal Consorzio arriva una produzione annua vicina ai 20.00 quintali proviene dalla coltivazione di una vasta superficie propria dei comuni di Caianello, Carinola, Cellole, Conca della Campania, Falciano del Massico, Francolise, Galluccio, Marzano Appio, Mignano Monte Lungo, Mondragone, Rocca D’Evandro, Roccamonfina, San Pietro Infine, Sessa Aurunca, Sparanise, Teano, Tora e Piccilli. È un presidio di biodiversità che una volta messo a regime potrebbe arrivare a fatturare decine di milioni di euro”.

"Non vorrei – continua Palumbo - che quello di cercare pretesti e divisioni sia diventato il modus operandi di questa provincia. L’auspico è che donne e uomini di buona volontà riescano nel difficile compito di sovvertire la decisione del Ministero delle politiche agricole, consentendo così di non disperdere un patrimonio storico di conoscenze, qualità e forza lavoro”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento