Le tecnologie 4.0 e il marchio San Leucio Silk a Milano

L'evento in agenda al salone del mobile

L’antica arte serica della provincia di Caserta è stata tutelata con il marchio San Leucio Silk che in occasione della 58esima edizione del Salone del Mobile sarà il protagonista dell’iniziativa che si svolgerà venerdì 12 aprile, alle ore 18, presso “Spazio Campania”, il nuovo spazio espositivo della Regione Campania, in piazza Fontana a Milano.

L’evento, dal titolo “Marchio San Leucio Silk: dall’utopia di un Re alla Blockchain”, è stato organizzato dalla Camera di Commercio di Caserta in collaborazione con il Pid (Punto impresa digitale). Il Marchio San Leucio Silk è di proprietà della Camera di Commercio di Caserta ed è stato istituito nel 2016 per valorizzare e tutelare la prestigiosa tradizione serica della Real Colonia Borbonica ed il sistema produttivo che ancora oggi ne rinnova l’esperienza. Un marchio esclusivo che tutela il consumatore sulla qualità del prodotto e sul rispetto dell’ambiente, del territorio e del lavoro. La Camera di Commercio di Caserta, al fine di certificare la filiera serica dall’originalità dei tessuti, alla lavorazione artigiana, contrastando il pericolo di contraffazione di un prodotto storico d’eccellenza, ha avviato la sperimentazione della blockchain ai manufatti serici a marchio. L’'idea innovativa non risiede soltanto nell'utilizzo della tecnologia ma nella metodologia applicativa capace di tracciare tutte le fasi della filiera: produttore, trasformatore e commerciante al dettaglio. Questa progettualità è il connubio di due grandi obiettivi che la Camera prova a portare avanti sul territorio: assistere e supportare le Piccole e Medie Imprese verso la trasformazione digitale evidenziando i diversi vantaggi derivanti da investimenti in tecnologie 4.0 e favorire la crescita dei comparti altamente strategici di Terra di lavoro. Un Marchio come tradizione ed innovazione tecnologica che sarà presentato dal presidente della Camera di Commercio di Caserta, Tommaso De Simone, dal presidente della Rete San Leucio Textile Gustavo Ascione, dal docente dell’università Federico II di Napoli e responsabile del laboratorio Societing 4.0 - Digital Transformation - PIDMed, Alex Giordano e dall’assessore della Regione Campania alla Formazione, Chiara Marciani a cui saranno affidate le conclusioni. L’evento sarà moderato dal giornalista Claudio Brachino. «L’utilizzo di nuove tecnologie - ha affermato Tommaso De Simone - e ragionare su modelli di business innovativi sono aspetti fondamentali per la competitività di un'impresa. Proprio per questo motivo la Camera di commercio di Caserta ha avviato da tempo un’attività di sensibilizzazione verso le tematiche della digitalizzazione. Per le nostre eccellenze, come l’antica arte serica ci sono grandi potenzialità con la possibilità di “raccontare” al meglio il proprio valore. La strada blockchain, da questo punto di vista, è aperta e del tutto accessibile anche alle Pmi».

Potrebbe interessarti

  • I 10 ristoranti dove si mangia il miglior pesce a Caserta

  • Stirare d'estate è una tortura? Ecco come evitare il ferro da stiro e avere abiti perfetti

  • Caiazzo diventa set per la fiction ‘Un posto al sole’ I FOTO

  • Clownterapia a Caserta: la missione degli 'angeli' dei bambini travestiti da clown

I più letti della settimana

  • Sparatoria nel bar, ferito un uomo vestito da militare: è grave in ospedale | FOTO

  • Via libera ai tutor, partono le multe per gli automobilisti

  • Chiude all'improvviso noto ristorante della Movida

  • Schianto al passaggio a livello, ferito noto artista | FOTO

  • La 14enne accusa: "Mi hanno costretta ad andare da don Michele"

  • Colpo nella gioielleria del centro commerciale, ladri in fuga col bottino

Torna su
CasertaNews è in caricamento